Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Personale ATA » Organici scuola 2016/2017: personale ATA, emanata la circolare MIUR che conferma solo 5.182 posti nell’organico di fatto

Organici scuola 2016/2017: personale ATA, emanata la circolare MIUR che conferma solo 5.182 posti nell’organico di fatto

Per la FLC CGIL continua la politica di scempio sul personale ATA. Con questi numeri ci sarà una situazione esplosiva nelle scuole all’avvio dell’anno scolastico.

04/08/2016
Decrease text sizeIncrease  text size

Il 3 agosto 2016 il MIUR ha emanato la nota 21353 del 3 agosto 2016 sull’adeguamento dell’organico di diritto alle situazioni di fatto del personale ATA per l'anno scolastico 2016/2017.

Con questa nota il Ministero conferma nei numeri e nei contenuti quanto già annunciato in fase d’informativa e ribadito anche nell’incontro politico dal Sottosegretario Faraone.

Sono solo 5.182 i posti autorizzati sul fatto che dovrebbero servire per garantire alle scuole il loro pieno funzionamento.

La FLC CGIL aveva chiesto il reintegro di tutti i posti dati l’anno scorso (9.078), che sono appena sufficienti ad assicurare l’apertura delle scuole, a fronte di un aumento degli alunni e dei carichi di lavoro delle segreterie dovuto alla legge 107/2015.

Questa mancata conferma si ripercuoterà inevitabilmente sulla pianificazione generale dei servizi scolastici e sulla didattica, compromettendo non solo la gestione del personale, ma anche la tenuta stessa dei servizi essenziali, quali la sicurezza, la vigilanza, l'assistenza agli alunni disabili, la continuità dell’azione amministrativa.

Per noi serve ancora molto altro per permettere alla scuola di poter funzionare!

Si riscontra ancora una volta la superficialità e la miopia dell’Amministrazione che, come al solito, banalizza la situazione, così come dimostrano anche le vicende di questi giorni sulla mobilità del personale docente.

D’altra parte l’apparato politico è interessato soltanto al contenimento della spesa senza curarsi delle persone che lavorano e del funzionamento del pubblico servizio.

Continueremo a tutti i livelli la nostra la battaglia per il ripristino e il reintegro dei posti tagliati.