Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Scuola » Personale ATA » Personale ATA: due importanti chiarimenti sul contingente assunzionale

Personale ATA: due importanti chiarimenti sul contingente assunzionale

Confermate le richieste della FLC CGIL. Messi al sicuro i posti di Assistenti Tecnici area informatica destinati al primo ciclo: saranno possibili assunzioni nel secondo ciclo. Invece i posti degli ex LSU non stabilizzati saranno dati a supplenza.

26/08/2021
Decrease text sizeIncrease  text size

Facendo seguito alla nostra richiesta di chiarimenti, il Ministero ha confermato che

  1. i 1.000 posti di Assistente Tecnico area informatica assegnati alle scuole del primo ciclo, una volta esaurite le disponibilità provinciali, possono essere messi a disposizione del secondo ciclo nei limiti del contingente assegnato, ma non possono essere convertiti in posti di aree differenti da T72: è esclusa ogni forma di compensazione su differenti categorie dello stesso personale o sui restanti profili professionali del personale ATA; (nota 26613 del 26 agosto 2021);
  2. i posti residuati dalle immissioni in ruolo del personale ex LSU, esito della procedura di cui all’articolo 58, comma 5-sexies, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, nelle more dell’espletamento della prossima procedura assunzionale, sono messi a disposizione per nomine temporanee fino al termine delle attività didattiche (nota 26615 del 26 agosto 2021).

Riteniamo utili i chiarimenti anche perché confermano la nostra posizione: nessun posto deve andare perduto!
In particolare per il personale Assistente Tecnico abbiamo fin da subito ribadito la possibilità, esaurito il contingente provinciale, di convogliare i posti sul secondo ciclo, mantenendo però inalterata l’area di appartenenza (informatica): si tratta di risorse umane e competenze professionali di cui le scuole in questo momento non possono fare a meno, pertanto è corretto garantirne l’assunzione. Nel frattempo continuiamo a richiedere un ampliamento dell’organico ATA in tutti i profili adeguato alle reali esigenze e necessità delle Scuole.

Altrettanto importante la possibilità di rendere subito disponibili per supplenze al termine dell’attività didattica i posti non coperti con le nomine in ruolo degli ex LSU: naturalmente per effetto del comma 5-septies quando sarà espletato il bando per ulteriori assunzioni, sarà possibile per il personale individuato prendere subito servizio.