Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Personale ATA » Personale ATA: occorrono misure urgenti che debbono essere previste anche nella legge di bilancio

Personale ATA: occorrono misure urgenti che debbono essere previste anche nella legge di bilancio

Il nostro impegno per un’intesa politica su organici, concorso ordinario e riservato, indennità di reggenza e sostituzione DSGA, stipendi ex cococo, sblocco delle posizioni economiche.

24/10/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

La FLC CGIL da tempo si batte per risolvere definitivamente alcuni problemi ormai diventati annosi:

  1. la sostituzione e il concorso ordinario e riservato dei DSGA;
  2. il pagamento dell’indennità di reggenza per i DSGA;
  3. la sistemazione del part-time del personale ATA ex Co.Co.Co.;
  4. l’aumento della dotazione organica;
  5. lo sblocco delle posizioni economiche.

Crediamo che queste tematiche possano essere avviate a soluzione solo con una complessiva intesa politica fra Sindacati e Ministero che determini delle scelte conseguenti a breve e nella legge di bilancio 2019.

Per quanto riguarda la sostituzione dei DSGA, in presenza di regioni con scuole senza copertura da parte di DSGA titolari (a causa della prolungata assenza del concorso), abbiamo avuto assicurazione da parte del Ministero di operare tramite un’Intesa temporanea (in attesa dell’espletamento del concorso) – da stipulare con le organizzazioni sindacali - ai fini dell’individuazione, in via straordinaria, di incaricati da apposite graduatorie costituite su base volontaria.

Per quanto riguarda il secondo e il terzo punto, siamo intervenuti presso il Ministero per l’inserimento di un’apposita norma in legge di bilancio al fine di mettere a disposizione nuove risorse utili a superare l’attuale situazione.
Queste nuove risorse dovranno essere, infatti, utilizzate per il pagamento dell’indennità di reggenza per i DSGA su due scuole e, in aggiunta a quelle residue dopo la procedura di stabilizzazione, per consentire al personale ATA ex Co.Co.Co. di poter trasformare il part-time in tempo pieno, superando così il problema del part-time applicato forzatamente che non è in grado di garantire una remunerazione adeguata a questo personale.

Dell’intesa dovrà necessariamente far parte la questione delle posizioni economiche che attendono di essere riattivate come prevede il contratto.

Analoga impegno stiamo mettendo in campo per ottenere, all'interno della prossima legge di bilancio, un aumento delle dotazioni organiche degli ATA, e, allo stesso tempo, lo svolgimento del concorso per DSGA assicurando una procedura riservata ai facenti funzione a garanzia della loro immissione in ruolo.