27 gennaio, Giorno della Memoria

Home » Scuola » Personale ATA » Posizioni economiche ATA: un'altra nota del MIUR su blocco e recupero. Gli ATA dal 21 febbraio sono in sciopero

Posizioni economiche ATA: un'altra nota del MIUR su blocco e recupero. Gli ATA dal 21 febbraio sono in sciopero

Continua il balletto delle note da parte del Ministero che invita il MEF a procedere al recupero delle somme già erogate.

06/02/2014
Decrease text sizeIncrease  text size

Il MIUR emana la nota 353 del 5 febbraio 2014, indirizzata a MEF e IGOP con la quale invita il Ministero dell’economia a procedere, comunque, al recupero delle somme già corrisposte con decorrenza settembre 2013, riguardante o nuove attribuzioni di posizioni economiche oppure quelle acquisite con decorrenza settembre 2011.

Quindi, si prosegue col blocco dell’erogazione del beneficio economico per il futuro e col recupero di quello già liquidato.

Il MIUR, dunque, riconferma la sua posizione irresponsabile rispetto al blocco e al recupero, senza curarsi delle pesanti conseguenze sul funzionamento delle scuole e sui diritti legittimi sia degli alunni che dei lavoratori della scuola.

Le attività aggiuntive si traducono in prestazioni essenziali, tant’è che sono inserite nel contratto, sia nel profilo che negli incarichi specifici e nelle posizioni economiche. A maggior ragione la remunerazione spettante non può essere considerata facoltativa.

Questo rafforza le ragioni dello sciopero indetto dalla FLC CGIL. “Ci scusiamo per il disagio ma stiamo scioperando per tutti”!