Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Personale ATA » Personale ATA: salve le posizioni economiche fino al 31 agosto 2014

Personale ATA: salve le posizioni economiche fino al 31 agosto 2014

Il Senato approva un emendamento a salvaguardia delle posizioni economiche già maturate. Finalmente si mette fine allo scippo del salario ATA. Soddisfazione della FLC CGIL, ma la lotta continua per ottenere l’integrale ripristino e non solo.

05/03/2014
Decrease text sizeIncrease  text size

Il Senato approva un emendamento che modifica il decreto legge 3/2014 in materia di proroga degli automatismi stipendiali del personale della scuola. Nel testo viene previsto che “non sono soggette a recupero le somme già corrisposte al personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola per le posizioni economiche orizzontali attribuite per gli anni 2011, 2012 e 2013”. Ciò vuol dire che non saranno toccate fino al 31 agosto 2014 le posizioni economiche già maturate.

Questo primo risultato è arrivato grazie alla FLC CGIL, che ha intensificato l’azione sindacale su più fronti:

  • presentazione di uno specifico emendamento
  • incontro col sottosegretario del MEF (on. Baretta)
  • proclamazione dello sciopero di un mese con astensione da tutte le attività aggiuntive
  • avvio di azioni legali a tutela degli interessati.

La soluzione approvata oggi dal Senato, di cui solleciteremo l'approvazione anche alla Camera, è positiva in quanto garantisce il mantenimento delle posizioni per gli a.s. 2011/2012-2012/2013-2013/2014. Invece, è sbagliata la modalità di reperimento dei fondi tramite il taglio dei finanziamenti per l’autonomia scolastica (L. 440/1997) e il riferimento a una successiva sequenza contrattuale da farsi all’Aran. Tutto ciò è insostenibile per scuole e lavoratori.

Chiediamo al Governo di reperire risorse aggiuntive per rifinanziare il Fondo dell’autonomia e di mettere fine ai continui tagli alla scuola pubblica.

La lotta continua per raggiungere questi obiettivi:

  • il ripristino integrale delle posizioni ATA a partire dal 1^ settembre 2014
  • l’intangibilità dei fondi MOF
  • l’atto d’indirizzo per i DSGA “reggenti”
  • la stabilizzazione degli Assistenti Amministrativi facenti funzione
  • l’assunzione in ruolo su tutti i posti liberi oltre il turn over.