Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Scuola » Personale ATA » Un'interrogazione parlamentare chiede conto al Ministro sui tempi del concorso per DSGA e sulla stabilizzazione degli assistenti facenti funzione

Un'interrogazione parlamentare chiede conto al Ministro sui tempi del concorso per DSGA e sulla stabilizzazione degli assistenti facenti funzione

Ancora nessuna novità sull’avvio delle procedure per l’emanazione del bando. Per la FLC CGIL gli impegni annunciati dal Ministro debbono concretizzarsi al più presto.

18/07/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Pubblichiamo il testo dell’interrogazione parlamentare finalizzata a sostenere la causa dei DSGA facenti funzioni che con il loro lavoro, da anni, garantiscono il funzionamento delle scuole. Si tratta di una vera e propria emergenza segnalata al Ministro già da tempo dalla FLC CGIL, insieme a CISL FSUR e UIL Scuola RUA, con una richiesta di incontro urgente per affrontare l’avvio dell’anno scolastico 2018/19. L’effettuazione del concorso per coprire finalmente gli oltre 2.000 posti vacanti di Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi è stata anche una dele principali problematiche affrontate nella recente assemblea nazionale del 9 aprile 2018 convocata a Roma dalla FLC CGIL.

La Senatrice (Liberi e Uguali) Loredana De Petris, nella sua interrogazione presentata al Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, chiede:

  • quando il Ministro in indirizzo intenda emanare il bando di concorso per DSGA e quali misure voglia intraprendere per scongiurare il rischio, ormai concreto, dei posti vacanti e disponibili nell'anno scolastico 2018/2019;
  • se non ritenga inoltre opportuno avviare una procedura riservata per la stabilizzazione degli assistenti amministrativi facenti funzioni di direttore dei servizi generali e amministrativi.

____________

Legislatura 18 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-00360

Atto n. 4-00360
Pubblicato il 12 luglio 2018, nella seduta n. 21

DE PETRIS - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca.

Premesso che il direttore dei servizi generali e amministrativi (DSGA) sovrintende con autonomia operativa ai servizi generali ed amministrativo-contabili e ne cura l'organizzazione, svolgendo funzione di coordinamento, promozione delle attività e verifica dei risultati conseguiti rispetto agli obiettivi assegnati ed agli indirizzi impartiti al personale ATA posto alle sue dirette dipendenze; organizza autonomamente l'attività del personale ATA nell'ambito delle direttive del dirigente scolastico; attribuisce al personale ATA incarichi di natura organizzativa e le prestazioni di lavoro eccedenti l'orario d'obbligo, quando necessario; svolge attività di istruzione, predisposizione e formalizzazione degli atti amministrativi e contabili; è consegnatario dei beni mobili; può svolgere attività di studio e di elaborazione di piani e programmi richiedenti specifica specializzazione professionale, con autonoma determinazione dei processi formativi ed attuativi; può svolgere incarichi di attività di tutor, di aggiornamento e formazione nei confronti del personale;

considerato che il DSGA in ambito finanziario e contabile è il responsabile della contabilità e degli adempimenti fiscali, pertanto attua la gestione del programma annuale e del conto consuntivo; emette e firma i mandati di pagamento e reversali d'incasso; effettua la verifica dei conti correnti intestati all'istituto; predispone e sottoscrive la scheda finanziaria analitica per ogni singolo progetto previsto dal programma annuale; definisce ed esegue tutti gli atti contabili, di ragioneria ed economato; cura l'attuazione amministrativa, finanziaria e contabile delle delibere del consiglio d'istituto in materia di bilancio; predispone la relazione sullo stato delle entrate, degli impegni di spesa, dei pagamenti eseguiti; cura l'istruttoria delle attività contrattuali; determina l'ammontare presunto dell'avanzo d'amministrazione; valuta e seleziona i fornitori, gestendo le offerte e gli ordini di acquisto, consultandosi con il dirigente scolastico; gestisce la manutenzione ordinaria dell'istituto, interfacciandosi con fornitori qualificati;

rilevato inoltre che:

  • si tratta di tanti compiti impegnativi, complessi e delicati e ad oggi le migliaia di posti vacanti e disponibili sono stati ricoperti in parte da incarichi di reggenze, ma soprattutto sono stati assegnati ad assistenti amministrativi facenti funzioni di DSGA;
  • con l'approvazione della legge di bilancio per il 2018, legge n. 205 del 2017, è stato previsto un bando per il concorso ordinario per la qualifica che non tiene però adeguatamente conto di una procedura riservata per tutti gli assistenti amministrativi che hanno svolto questa onerosa funzione per molti anni;
  • ritenuto che a tutt'oggi non è stato pubblicato il bando di concorso e l'anno scolastico 2018/2019 sarà caratterizzato da un incremento di posti vacanti di direttori dei servizi generali e amministrativi, con gravi disfunzionalità e difficoltà per la sicurezza di tutte le istituzioni scolastiche,

si chiede di sapere:

  • quando il Ministro in indirizzo intenda emanare il bando di concorso per DSGA e quali misure voglia intraprendere per scongiurare il rischio, ormai concreto, dei posti vacanti e disponibili nell'anno scolastico 2018/2019;
  • se non ritenga inoltre opportuno avviare una procedura riservata per la stabilizzazione degli assistenti amministrativi facenti funzioni di direttore dei servizi generali e amministrativi.