Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Avviato il confronto per il concorso (24 mesi) degli ATA

Avviato il confronto per il concorso (24 mesi) degli ATA

primo confronto tra sindacati scuola e Miur .

16/04/2002
Decrease text sizeIncrease  text size

Ieri si è svolto un primo confronto tra sindacati scuola e Miur . L'incontro ha avuto per oggetto la bozza di O.M. per l'indizione dei concorsi per soli titoli relativi al personale ATA (24 mesi).Il nuovo testo, ad eccezione di alcune modifiche del tutto marginali, coincide con quello della precedente Ordinanza Ministeriale n. 153/2001.Modifiche che ci lasciano del tutto insoddisfatti in quanto non risolvono alcuni dei problemi in materia di assunzioni che come sindacati scuola confederali avevamo precedentemente sollevato.Per quanto si sia consapevoli che la materia delle assunzioni non è oggetto di contrattazione in quanto "riserva di legge" ma di solo confronto fra le parti riteniamo che il testo di prossima emanazione non possa ricalcare in modo pedissequo quello della precedente O.M. ma che vada integrato in alcune sue parti e migliorato, anche per quel che riguarda la leggibilità.A questo proposito unitamente alla Cisl e alla Uil Scuola abbiamo chiesto alcune richieste che si possono sintetizzare nei seguenti punti:- predisposizione di un fac simile di domanda simile a quello allegato ai DM 75 e 150/2001- chiarezza circa la valutazione dei periodi di assenza parzialmente retribuiti come ad esempio l'astensione facoltativa pagata al 30% e dei giorni di assenza non retribuiti ma validi a tutti gli effetti come nel caso di adesione agli scioperi;- l'indicazione chiara (eliminando le attuali contraddizioni tra articoli e note alle tabelle di valutazione) che tutti i titoli di servizio e culturali possono essere oggetto di dichiarazionepersonale da parte del candidato;- la valutazione tra titoli culturali della patente europea informatica da considerare al pari degli attestati di addestramento professionale;- l'emanazione del bando di concorso anche per il profilo di collaboratore scolastico tecnico addetto all'azienda agraria;- la valutazione in misura intera dei servizi prestati con contratto di lavoro a part-time;- l'indicazione di un' unica data di scadenza su tutto il territorio nazionale per la pubblicazione delle graduatorie permanenti definitive.Il Miur ha preso "nota" delle nostre richieste e si è riservato di comunicarci in un prossimo incontro le proprie decisioni in merito.L'Ordinanza Ministeriale appena definita verrà inviata dal Miur alla Corte dei Conti per il visto di registrazione.Solo dopo l'avvenuto controllo da parte della Corte dei Conti, le Direzioni regionali potranno emanare il relativo bando che sarà unico per tutte le province della regione.

Roma, 16 aprile 2002