Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Basta molestie alle scuole! Il ministero intervenga subito

Basta molestie alle scuole! Il ministero intervenga subito

Gli uffici scolastici provinciali stanno scaricando sulle scuole l’onere dei controlli delle domande di inserimento nelle graduatorie provinciali, da realizzare entro il 28 agosto.

19/08/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

Nel corso dell'incontro del 18 agosto 2020 sull'avvio dell'anno scolastico abbiamo denunciato al Ministero il comportamento inaccettabile di molti uffici scolastici che stanno affidando alle scuole l'onere del controllo delle domande per l'inserimento nelle graduatorie provinciali delle supplenze.

Si tratta di un lavoro enorme oltre che complesso, scaricato sulle scuole senza alcun preavviso e alcuna possibilità di modificare la programmazione delle attività connesse all'avvio dell'anno scolastico, in un momento in cui le segreterie sono al minimo delle presenze e in molti casi prive degli assistenti amministrativi assunti a tempo determinato fino al 30 giugno.

Le graduatorie provinciali, che avrebbero dovuto sgravare le scuole da un onere insopportabile che ogni anno tra rinnovi e aggiornamenti paralizzava per mesi l'attività delle segreterie, si stanno trasformando nell'ennesima molestia da addossare alle scuole stesse.

Da anni la FLC CGIL denuncia la carenza di organici degli uffici scolastici provinciali e ne chiede il potenziamento per ripristinare la loro operatività a supporto delle Istituzioni autonome. 

In un momento delicato come quello attuale in cui le scuole, senza pausa alcuna, stanno organizzando tutta la fase della ripartenza, questo ulteriore onere diventa insostenibile oltre che ingiusto.

Invitiamo perciò i dirigenti scolastici e le segreterie a sottrarsi a questa ennesima richiesta comunicando ai dirigenti degli ATP le difficili condizioni dei loro uffici e la loro impossibilità a garantire un adempimento che deve dare certezza alle procedure di assunzione dei supplenti.