Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Blocco imprevisto del sistema SIDI: il MIUR costretto a fornire chiarimenti alle scuole

Blocco imprevisto del sistema SIDI: il MIUR costretto a fornire chiarimenti alle scuole

Il malfunzionamento del Sistema Informativo sta causando pesanti ripercussioni sull’attività della scuole. I chiarimenti del MIUR dopo le denunce della FLC.

11/06/2014
Decrease text sizeIncrease  text size

Abbiamo ricevuto e continuiamo a ricevere in queste ore moltissime segnalazioni da parte delle scuole che, in un momento delicatissimo dell’anno scolastico con numerose scadenze e adempimenti alle porte, sono alle prese con un blocco delle procedure del sistema SIDI dovuto a un guasto tecnico non ancora risolto.

Siamo intervenuti presso la Direzione Generale per i sistemi informativi del MIUR che, assicurandoci che già in data odierna (11 giugno) il sistema sta lentamente riprendendo a funzionare, ci ha informato della presenza di un grave guasto che sta costringendo il personale del MIUR e della Società che gestisce il sistema a lavorare incessantemente per ripristinare il prima possibile la piena funzionalità del sistema.

Con la nota 1538 del 10 giugno 2014 il MIUR ha dato informazione alle scuole del guasto, prevedendo il ritorno alla normalità per il 12 giugno prossimo.

Il guasto si aggiunge ai tanti problemi con cui le scuole si trovano a fare i conti e che aumentano di giorno in giorno, rendendo estremamente difficile il lavoro delle segreterie, basti pensare a tutte le complesse procedure previste dalla fatturazione elettronica, piombata sulle scuole senza nessuna preventiva attività di formazione, ai ritardi con cui vengono caricati i POS per le retribuzioni del personale supplente, alla mancata restituzione sui POS delle economie MOF dell’anno finanziario 2013, al mancato aggiornamento dei verbali Athena che continuano a riportare le voci dei fondi MOF al lordo stato anziché al lordo dipendente, costringendo le scuole a rifare i conti  dei compensi della contrattazione di istituto.

Si tratta di tutte criticità che avevamo evidenziato nel tavolo tecnico sui rapporti MIUR/autonomie e che non è stato possibile risolvere a causa dell’incomprensibile sospensione degli incontri di cui stiamo sollecitando l’immediata riattivazione.