Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » "C'è ancora la dispersione scolastica?" a novembre un convegno nazionale

"C'è ancora la dispersione scolastica?" a novembre un convegno nazionale

L'iniziativa che si terrà a Lerici (La Spezia) nei giorni 11 e 12 novembre 2010 è organizzata dalla CGIL, dalla FLC CGIL e dall'Associazione Professionale Proteo Fare Sapere.

22/10/2010
Decrease text sizeIncrease  text size

Vai agli allegati

La dispersione scolastica, fenomeno che nell'ultimo decennio "sembra" avere subito un certo ridimensionamento, si è attestata ormai nelle scuole elementari su livelli "fisiologici", mentre è ancora significativa, anche se in modo molto contenuto, nelle scuole medie. Nelle scuole secondarie superiori, gli istituti professionali e d'arte si confermano come quelli aventi i valori più elevati.

Uno studente su cinque dopo aver preso il diploma di scuola media scompare nel nulla. Magari si iscrive alle superiori, frequenta per un poco e poi abbandona.

Il dato nuovo è che oggi la dispersione colpisce in modo più evidente gli studenti con cittadinanza non italiana.

Dispersione scolastica: cosa sappiamo
  • nel campo della scuola della seconda opportunità, vi sono numerosi interventi ministeriali tesi al miglioramento della qualità dei programmi, dei metodi, delle strutture e degli strumenti necessari all'apprendimento e alla formazione;

  • si assiste a continui confronti tra istituzioni e operatori della scuola sul tema della dispersione scolastica attraverso convegni, dibattiti, pubblicazioni…

  • esiste in tutto il territorio nazionale una miriade di interventi e progetti con la finalità di contrastare la dispersione scolastica;

  • vi sono meno difficoltà di un tempo a reperire e rendere pubblici i dati numerici del fenomeno.

Eppure l'interruzione del ciclo di studi che spesso - ma non necessariamente - rappresenta l'anticamera all'ingresso del giovane nei canali della microcriminalità o in organizzazioni criminali vere e proprie non si è esaurita, anzi la presenza di studenti di nazionalità non italiana ne accresce la dimensione numerica e qualitativa.

C'è ancora la dispersione scolastica?

In questo contesto di crisi, di tagli alle risorse, di scarso investimento, di attacco alla scuola pubblica la FLC CGIL propone un'ampia discussione sulla dispersione scolastica. In allegato il programma dettagliato del convegno e le indicazioni organizzative (richiesta di partecipazione, trasporti, hotel). Come di consueto metteremo a disposizione dei nostri lettori brevi sintesi degli interventi e le relazioni che verranno presentate. Vai alla web-cronaca della prima e seconda giornata.

L'appuntamento di Lerici (La Spezia) nei giorni 11 e 12 novembre segue gli altri importanti convegni a carattere nazionale: Reggio Emilia, Collegno (Torino), Catania, Roma, Bologna:

Esso si pone l'obiettivo di riproporre all'attenzione del mondo della scuola e della società il tema della dispersione scolastica, proponendo i progetti, le esperienze e le testimonianze più significativi presenti sul territorio nazionale con l'ausilio di docenti, esperti e operatori impegnati nella lotta contro la dispersione e per una scuola migliore.

Allegati