Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Catania, il consiglio provinciale si pronuncia contro i tagli alla scuola pubblica

Catania, il consiglio provinciale si pronuncia contro i tagli alla scuola pubblica

Votato un ordine del giorno contro i tagli per 8 miliardi di euro previsti dai provvedimenti Gelmini/Tremonti.

17/12/2008
Decrease text sizeIncrease  text size

Le lotte dei lavoratori della scuola e degli studenti pagano! Dopo l'approvazione di qualche settimana fa dell'odg contro i tagli al sostegno in Sicilia, il consiglio provinciale di Catania nella seduta di lunedì 15 dicembre ha votato a maggioranza un ordine del giorno contro i tagli per 8 miliardi di euro previsti dai provvedimenti Gelmini/Tremonti.

L'ordine del giorno impegna l'amministrazione provinciale "ad attivare ogni possibile canale istituzionale al fine di contestare i tagli delle risorse per la pubblica istruzione previsti nella finanziaria 2009 con l'obbiettivo di evitare la perdita di migliaia di posti di lavoro e di garantire un effettivo diritto allo studio come sancito dall'articolo 34 della costituzione della Repubblica Italiana".

E' una vittoria politica dell'intero movimento e su questa strada occorre continuare.

Gli atti e le mozioni votate dalle Amministrazioni locali.

Roma, 17 dicembre 2008