Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Contratti di disponibilità: si apre qualche spiraglio per allargare la platea dei beneficiari

Contratti di disponibilità: si apre qualche spiraglio per allargare la platea dei beneficiari

La XI commissione della Camera ha approvato un emendamento che estende il diritto per i docenti ad inserirsi nelle graduatorie prioritarie. Ma non basta.

15/10/2009
Decrease text sizeIncrease  text size

Nel corso dell'esame in Commissione lavoro della Camera del DL 134/09 è stato approvato un emendamento che estende il diritto ad essere inseriti nelle graduatorie prioritarie anche al personale docente che nel 2008/09 ha lavorato per almeno 180 giorni pur non avendo una nomina annua.

E' un primo parziale risultato delle richieste che avevamo presentato nel corso dell'audizione parlamentare.

Continueremo a sostenere con forza le nostre posizioni affinché in sede di esame in aula e nella seconda lettura al Senato sia ripristinato un principio di equità tra tutti gli aspiranti estendendo il diritto anche al personale ATA che abbia lavorato nel 2008/09 per 180 giorni, al personale docente e ATA che già nel 2008/09 aveva perso il posto di lavoro e che abbia lavorato per almeno 180 giorni nel 2007/08 e al personale che avendo i medesimi requisiti di servizio sia incluso solo nelle graduatorie d'istituto.

Se saranno definitivamente approvate le modifiche al Decreto sarà necessario riaprire i termini per le domande per garantire a tutti gli stessi diritti.

Roma, 15 ottobre 2009