Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Scuola » Dirigenti scolastici » Le responsabilità del dirigente scolastico nel governo della scuola pubblica

Le responsabilità del dirigente scolastico nel governo della scuola pubblica

Si svolgerà il 22 e 23 novembre 2018 a Firenze il Convegno annuale dei dirigenti scolastici organizzato dalla FLC CGIL e da Proteo Fare Sapere.

06/11/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Quello delle responsabilità del dirigente scolastico, oggetto da sempre di grande attenzione da parte della FLC CGIL e presente tra le materie del tavolo della trattiva in atto sul rinnovo del CCNL dell’Area dirigenziale Istruzione e Ricerca, è diventato tema centrale di tutte le riflessioni sulla figura del dirigente.

La forte esposizione dei dirigenti scolastici nei confronti di un’utenza sempre più esigente, la mole di adempimenti amministrativi per lo più estranei al servizio di istruzione riversatasi sulle scuole, i rapporti spesso conflittuali con gli enti locali, il continuo peggioramento dello stato di conservazione degli edifici scolastici hanno reso il lavoro del dirigente scolastico difficile e problematico, con riflessi sempre più pesanti sulla sua salute psicofisica.

A ciò si aggiunge uno scenario complesso in cui l’affermazione delle forti spinte autonomistiche di alcune regioni  rischia di risucchiare anche il sistema nazionale di istruzione negli ingranaggi deleteri dell’autonomia differenziata.

Invitiamo i dirigenti scolastici che vorranno condividere le nostre riflessioni e i contributi di Raffaele Guariniello, Massimo Baldacci, Anna Maria Poggi, Anna Armone, Jacopo Greco, Dina Guglielmi a partecipare al Convegno.

Abbiamo esteso l’invito al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Marco Bussetti, con cui saremmo lieti di confrontarci su temi così importanti.

In allegato il programma e una scheda con informazioni logistiche.
È possibile iscriversi online compilando questo form.

L’iniziativa, essendo organizzata da soggetto qualificato per l’aggiornamento (DM 08.06.2005), è automaticamente autorizzata ai sensi degli artt. 64 e 67 del CCNL 2006/2009 del comparto scuola, con esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi e come formazione e aggiornamento dei dirigenti scolastici ai sensi dell’art. 21 del CCNL 11/04/2006 Area V e dispone dell’autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio.