Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Scuola » Disegno di legge “Delega al Governo per il riordino degli studi artistici, musicali e coreutici”: audizione alla VII Commissione del Senato

Disegno di legge “Delega al Governo per il riordino degli studi artistici, musicali e coreutici”: audizione alla VII Commissione del Senato

FLC CGIL: non si possono fare riordini senza investimenti e risorse.

16/06/2021
Decrease text sizeIncrease  text size

Si è svolta il 14 giugno 2021 presso la VII Commissione “Istruzione pubblica, beni culturali” del Senato, l’audizione delle organizzazioni sindacali sul ddl 2020, Delega al Governo per il riordino degli studi artistici, musicali e coreutici.

La FLC CGIL considera importante la decisione della VII Commissione di sviluppare un confronto ampio e aperto sul ddl 2020 quale opportunità di discussione sullo stato dell’arte dell’insegnamento delle materie artistiche/musicali nel curricolo scolastico.

Al tempo stesso la FLC CGIL ha segnalato come

  • per l’ennesima volta tutte le proposte inserite nel ddl non prevedono investimenti e sono a costo zero. In questo contesto molte disposizioni rischiano di creare aspre conflittualità con gli altri attori del sistema di istruzione.
  • in nessun luogo viene affrontato il tema dell’integrazione dei disabili elemento distintivo del nostro sistema educativo.
  • non sono chiari i rapporti tra questo provvedimento e l’apposita delega della legge 107/15 (D.Lgs. 60/17) e il successivo decreto ministeriale 382/18.

Appare, inoltre, singolare che non venga affrontato il tema dell’arte drammatica e in particolare del teatro tenuto conto che da quest’anno è stata avviata una sperimentazione dell’indirizzo “Teatro” in alcuni licei artistici italiani autorizzata dal ministero nel 2019.

La FLC CGIL ha inviato un documento di osservazioni e proposte sulla filiera musicale che appare l’aspetto preponderante dell’intero provvedimento, con la premessa che deve essere oggetto di apposito confronto il tema del teatro e del cinema nei percorsi educativi.

Nondimeno abbiamo ricordato che la FLC CGIL ha posto al Ministero dell’Università e della Ricerca la necessità di istituire un Tavolo nazionale sulla danza tenuto conto dell’ampiezza della presenza che hanno in tutto il Paese le scuole di danza di tutte le tipologie e delle competenze che stanno esercitando sulla materia le Regioni.

A questo link la registrazione dell’audizione. L’intervento della FLC CGIL è dall’inizio fino a 12’20’’.