Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Scuola » Docenti » Il “bonus docenti” si contratta anche per l’anno scolastico 2017/2018

Il “bonus docenti” si contratta anche per l’anno scolastico 2017/2018

Con la nota 15209 arriva il chiarimento dell’ARAN.

30/08/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

L’Aran, con la nota n. 15209 del 29 agosto 2018, ha chiarito che il “bonus docenti” va contrattato anche per l’anno scolastico 2017/2018. Questo perché, come ha precisato l’ufficio di Gabinetto del MIUR, le istituzioni scolastiche non sono ancora a conoscenza delle risorse loro spettanti per l’a.s. 2017/2018 da destinare alla retribuzione del “bonus” in attesa delle necessarie variazioni contabili e in considerazione del fatto che tale assegnazione è quindi successiva all’entrata in vigore del CCNL del 19 aprile 2018.

Le variazioni contabili si sono rese necessarie a seguito della firma del nuovo CCNL che ha stornato parte delle risorse del “bonus” a favore degli stipendi del personale. Lo stesso CCNL ha poi stabilito che le risorse residue del “bonus” venissero destinate alla contrattazione d’istituto per la valorizzazione dei docenti. Quindi, con l’Intesa MIUR-sindacati del 25 giugno 2018, sono stati stabiliti i nuovi parametri per la distribuzione dei finanziamenti alle scuole determinando le condizioni perché nelle scuole venissero accreditate le risorse da destinare alla contrattazione del “bonus” fin dall’a.s. 2017/2018.
Questo chiarimento dell’Aran si è reso necessario poichè la stessa agenzia, a seguito di un quesito posto da una scuola, aveva ritenuto che le risorse per l’a.s. 2017/2018 fossero state già accreditate e che pertanto non si potesse procedere con la contrattazione integrativa. Ora, con questa ulteriore puntualizzazione fortemente sollecitata dalle organizzazioni sindacali, l’Aran ha rettificato quanto precedentemente sostenuto chiarendo definitivamente che il “bonus” va contrattato anche per l’a.s. 2017/2018.