Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Scuola » Docenti » V ciclo del TFA: specializzazioni sostegno, la FLC CGIL chiede una proroga delle scadenze dei bandi per l’iscrizione alle prove

V ciclo del TFA: specializzazioni sostegno, la FLC CGIL chiede una proroga delle scadenze dei bandi per l’iscrizione alle prove

Abbiamo scritto al Ministro Manfredi e ai Rettori chiedendo di prorogare anche i termini di presentazione delle domande attualmente indicati nei bandi già pubblicati.

16/03/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

Il Decreto Ministeriale 176 dell’11 marzo 2020 ha previsto la proroga al 18 e 19 maggio 2020 dei test di accesso per il V ciclo del TFA per l'insegnamento di sostegno. Leggi il nuovo calendario.

Tuttavia ad oggi i singoli atenei non hanno modificato i termini di scadenza fissati dai bandi già pubblicati, per formalizzare le iscrizioni. 

Guida al V ciclo del TFA sostegno

Considerata la necessità di effettuare i pagamenti della tassa di iscrizione e che non tutti hanno la possibilità di operare in modalità telematica, alla luce della situazione di emergenza e dell’indicazione di ridurre il più possibile gli spostamenti sul territorio, abbiamo scritto al Ministro Manfredi e alla CRUI chiedendo che vengano date indicazioni di prorogare anche i termini di presentazione delle domande attualmente indicati nei bandi.

Di seguito il testo della richiesta inviata.
_________________

Roma, 16 marzo 2020

Al Ministro di Università e Ricerca Prof. Gaetano Manfredi
Al Presidente CRUI Prof. Ferruccio Resta

Oggetto: Richiesta di proroga delle scadenze dei bandi per l’iscrizione alle prove di accesso del TFA V ciclo

Il Decreto Ministeriale 176 dell’11 marzo 2020 emanato dal Ministero dell’Università e della Ricerca, relativo all’avvio del V ciclo del TFA per le attività di sostegno, ha previsto la proroga al 18 e 19 maggio dei test di accesso.

Tuttavia, ci risulta che i singoli atenei non abbiano ad oggi modificato i termini di scadenza fissati dai bandi per formalizzare le iscrizioni. Considerata la necessità di effettuare i pagamenti della tassa di iscrizione e che non tutti hanno la possibilità di operare in modalità telematica, alla luce della situazione di emergenza e dell’indicazione di ridurre il più possibile gli spostamenti sul territorio, chiediamo che vengano date indicazioni di prorogare anche i termini di presentazione delle domande attualmente indicati nei bandi.

Certi di un riscontro, inviamo distinti saluti.