Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Docenti » Organici scuola 2016/2017: docenti, poca trasparenza e taglio dei posti

Organici scuola 2016/2017: docenti, poca trasparenza e taglio dei posti

Un’informativa al MIUR poco chiara per operazioni sorrette da criteri vaghi. Certa solo la riduzione dei posti.

22/07/2016
Decrease text sizeIncrease  text size

Come già da noi pubblicato all’atto della convocazione, si è svolta nella serata del 21 luglio al Ministero dellIstruzione la riunione di informativa sull’adeguamento organico del personale docente per il prossimo anno scolastico 2016/2017. Il giorno seguente il MIUR ha pubblicato la nota 19990/16 “adeguamento degli organici dell’autonomia del personale docente alle situazioni di fatto”.

L’informativa del MIUR

L’amministrazione si è presentata con la nota specifica per gli USR, che riprende il testo del decreto interministeriale già approvato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, con lo scopo di anticipare i tempi e consentire di avviare le operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria, il cui CCNI ha avuto il visto di compatibilità finanziaria.

Ha fornito anche una tabella (in allegato) che riporta i dati suddivisi per Regione, da leggersi come sintesi di quanto è stato assegnato per arrivare all’obiettivo di contenimento dei 30.262 posti di organico di fatto autorizzati dal MEF.

Concretamente sono 1.192 in meno rispetto all’anno scolastico scorso, a fronte di un calo di iscrizioni di circa 43.000 alunni, rilevato soprattutto nel primo ciclo e pertanto “interpretato” come trend di decrescita: il numero totale comprende i 2.212 posti da destinare al liceo musicale.

L’adeguamento porta a 631.388 i posti complessivi invece dei 632.580 dello scorso anno.

La nostra posizione

Abbiamo fatto rilevare la continuità negli anni delle operazioni di taglio che aggravano le condizioni di tantissime scuole che vengono a trovarsi con un numero di cattedre inferiori a quelle necessarie. In pratica l’organico di fatto assomma quasi in esclusiva gli spezzoni orari già conteggiati nell’organico di diritto, senza tenere in considerazione altri fattori che chiedono adeguata soluzione, come lo sdoppiamento delle classi o l’aumento degli iscritti nelle sezioni di infanzia o nell’istruzione per gli adulti.

Appare evidente in questa operazione, che si configura di “pura contabilità” e senza una chiara esposizione dei criteri che l’hanno definita, la riduzione imposta ad alcune Regioni che invece segnano un aumento di alunni iscritti, nell’ottica di ripartizione della quota di recupero.

Ancora una volta siamo costretti ad evidenziare che la dotazione organica sarà del tutto insufficiente e pregiudicherà il diritto allo studio o addirittura l’accesso ad esso, nonché un ordinario avvio dell’anno scolastico.

Per questo abbiamo chiesto con forza la necessità di ripristinare i posti tagliati che vengono programmati sull’organico di fatto giacché la scuola, soprattutto in questa fase di confusa gestione che si sta evidenziando da parte del MIUR, di tutto ha bisogno meno che di interventi che sottraggono loro risorse e agibilità.

Ad avvalorare il principio che tutto sia attuato alla luce dell’unico criterio esplicito di “contenere le spese”, nel testo è stato inserito il riferimento alla nota della Ragioneria dello Stato relativa alla retribuzione fino al 30 giugno delle ore aggiuntive di cattedra: contesto del tutto estraneo mentre si parla di organici, come evidenziato dalla FLC CGIL e dagli altri sindacati, ma fortemente voluto dal MEF dopo i conflitti interpretativi dell’ultimo anno.

Approfondiremo l’analisi del fabbisogno e provvederemo a segnalare l’entità delle risorse mancanti, agendo su tutti i piani consentiti dalla legge e con il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati.

Tabelle MIUR obiettivi organico di fatto

Regione Spezzoni O.D.
Abruzzo 693
Basilicata 699
Calabria 1.388
Campania 2.550
Emilia Romagna 2.271
Friuli 888
Lazio 1.602
Liguria 669
Lombardia 5.539
Marche 964
Molise 199
Piemonte 1.623
Puglia 1.025
Sardegna 1.035
Sicilia 1.880
Toscana 2.219
Umbria 652
Veneto 2.509
Totale Nazionale 28.405

___________________

Regione Alunni 15/16 Alunni 16/17 Obiettivo Di cui per i licei musicali Delta OF 15/16
Abruzzo 177.934 175.741 693 76 26
Basilicata 82.321 81.190 699 54 94
Calabria 290.096 285.435 1.392 116 -50
Campania 919.567 908.043 2.637 332 -133
Emilia Romagna 543.334 546.375 2.904 72 -260
Friuli 145.955 145.698 888 52 45
Lazio 740.173 737.021 1.840 136 -137
Liguria 174.483 173.597 670 46 -62
Lombardia 1.185.528 1.190.757 5.312 292 -201
Marche 215.899 214.637 992 46 -71
Molise 40.820 39.841 204 16 -5
Piemonte 538.472 538.570 2.244 144 -322
Puglia 616.348 605.617 1.086 136 -90
Sardegna 209.363 207.300 1.035 56 123
Sicilia 760.881 750.646 2.147 186 -100
Toscana 481.769 483.023 2.297 242 -94
Umbria 119.436 118.677 682 26 -28
Veneto 606.447 603.564 2.540 184 73
Tot. nazionale 7.848.826 7.805.732 30.262 2.212 -1.192