Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Docenti » Organici scuola 2016/2017: docenti, primo incontro di informativa

Organici scuola 2016/2017: docenti, primo incontro di informativa

Il Miur rinvia di un anno la sequenza sui licei musicali. Aggiornata al 28 aprile l’informativa sugli organici.

27/04/2016
Decrease text sizeIncrease  text size

Nell’incontro di informativa con i sindacati di mercoledì 27 aprile 2016 il Miur ha illustrato ai sindacati sia la bozza di circolare sugli organici docenti per il prossimo anno, che la tabella di ripartizione dei posti alle singole regioni suddivisi per gradi di scuola e distinti per posti comuni (601.126 totali), posti di potenziamento (48.812) e di sostegno (96.480).
I sindacati si sono riservati di esprimere tutte le proprie osservazioni dopo attenta lettura dei documenti consegnati in bozza, per cui la riunione sul tema proseguirà nel tardo pomeriggio del 28 aprile.

Nel corso dell’incontro l’amministrazione ha poi comunicato la propria indisponibilità ad attivare la sequenza prevista all’art 8 c. 2 del CCNI sulla mobilità e riguardante la mobilità professionale verso i licei musicali visto che da parte del Mef non c’è stata l’autorizzazione ad attivare in organico di diritto i circa 2.000 posti aggiuntivi necessari nel prossimo organico.

L’amministrazione, ferma restando la necessità di regolare nel successivo contratto sugli utilizzi e assegnazioni provvisorie le modalità di utilizzazione dei docenti di ruolo su questi posti in organico di fatto, ritiene di non poter procedere ad attivare per il prossimo anno le procedure di mobilità professionale in organico di diritto. La FLC CGIL ritiene grave questo mancato impegno sottoscritto da parte dell’amministrazione e inaccettabile il rifiuto del Mef di stabilizzare gli organici dei licei musicali. Non è cosi che si fa la buona scuola.

Infine, sull’altra sequenza prevista all’art. 1 c 5 del CCNI e riguardante le modalità di conferimento degli incarichi triennali per i docenti che acquisiranno la titolarità sugli ambiti, l’amministrazione si è limitata a consegnare una bozza di indice dei punti che dovrebbero essere trattati nella sequenza, senza entrare nel merito. La discussione pertanto è stata rinviata a successivo incontro specifico.‎