Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Fondo Espero: Adesione per il personale della scuola

Fondo Espero: Adesione per il personale della scuola

Chiarimenti sulla decorrenza della contribuzione e diritto alla contribuzione aggiuntiva

29/11/2005
Decrease text sizeIncrease  text size

Con l'approssimarsi della data del 31 dicembre 2005, termine entro il quale chi aderisce ad Espero ha diritto al contributo aggiuntivo dell'1% per dodici mesi, ci pervengono diverse richieste di chiarimento sulle decorrenze della contribuzione e sul diritto al contributo aggiuntivo stesso.

Riepiloghiamo tutti gli aspetti del problema.

Tra il momento dell'adesione al Fondo (fa fede la data di acquisizione al protocollo della scuola) e l'avvio del flusso contributivo deve trascorre un tempo “tecnico” di tre mesi. Per questa ragione, mentre non si pone alcun problema per il personale a tempo indeterminato, il personale a tempo determinato può aderire solo a condizione che il rapporto di lavoro in corso non termini prima, per l'appunto, di tre mesi dalla data di adesione (art. 7, comma 3 dello Statuto del Fondo).

La decorrenza della contribuzione sarà però diversa per le due tipologie di personale.

Per il personale a tempo indeterminato la contribuzione, sia a carico del lavoratore che dell'amministrazione, inizierà solo dopo il terzo mese.

Per il personale a tempo determinato, invece, la stessa verrà attivata sempre dopo tale periodo ma decorrerà retroattivamente dalla data di sottoscrizione dell'adesione al Fondo.

Le stesse decorrenze si applicano alla contribuzione aggiuntiva (1% per chi aderisce nel primo anno di attività del Fondo, 0.5% per chi aderisce nel secondo anno). Va precisato, però, che il diritto a tale beneficio non ha alcun rapporto con queste decorrenze, ma dipende unicamente dalla data di adesione.

Ad esempio, un lavoratore che aderisca entro e non oltre il 31 dicembre prossimo ha comunque diritto al contributo aggiuntivo dell'1% per 12 mesi che decorrerà, insieme con gli altri contributi, da marzo 2006 se il suo contratto è a tempo indeterminato, ovvero da dicembre 2005 se il suo contratto è a tempo determinato. Lo stesso schema si applica per il contributo dello 0,5% per coloro che aderiscono tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2006.

È opportuno, quindi, affrettarsi ad aderire, sia per non perdere le opportunità di copertura previdenziale integrativa offerte dal Fondo Espero, sia per non rinunciare all'ulteriore beneficio del contributo aggiuntivo.

Roma, 29 novembre 2005