Come presentare domanda graduatorie terza fascia ATA 2021

Home » Scuola » Formazione Professionale » Firmato un documento congiunto per la formazione professionale nel Paese

Firmato un documento congiunto per la formazione professionale nel Paese

Chiesto dalle Parti sociali la convocazione del tavolo tecnico alla Conferenza delle Regioni e alla IX Commissione del Coordinamento delle Regioni.

04/04/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

Le Parti sociali, firmatarie del CCNL formazione professionale 2011-2013, hanno condiviso un documento congiunto assumendo orientamenti ed impegni comuni a sostegno delle tutele per le lavoratrici e i lavoratori della formazione professionale e delle Imprese. 

Adottare forme collaborative e di coordinamento è la richiesta avanzata da FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, SNALS CONFSAL e da FORMA e CENFOP con le Istituzioni nazionali e regionali al fine di individuare a tutti i livelli soluzioni comuni ed urgenti per l'emergenza attuale ma anche nella prospettiva di una ripresa. 

Sono necessari interventi amministrativi e normativi per dare validità ai percorsi formativi in obbligo scolastico (IeFP) e per il rilascio delle certificazioni di qualifica, post qualifica e della formazione superiore. 

Necessaria è stata la scelta di mettere in campo risorse della bilateralità regionale e nazionale a sostegno della formazione e dell'integrazione salariale.

Le parti hanno, altresì, condiviso l'attuazione delle misure previste nel Protocollo sulla sicurezza epidemiologica del 14 marzo 2020 firmato da Governo e Parti sociali. Leggi la notizia.

Richiesto con nota congiunta del 1° aprile 2020, la convocazione di un tavolo tecnico al Presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini e alla Presidente della IX Commissione del Coordinamento delle Regioni Cristina Grieco.