Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Graduatorie permanenti -Comunicato unitario

Graduatorie permanenti -Comunicato unitario

Pubblichiamo di seguito il comunicato unitario sull’incontro con il Gabinetto del Ministero della Pubblica Istruzione del 17 aprile, relativo alle graduatorie permanenti per l’immissione in ruolo e le supplenze dei docenti precari.

17/04/2000
Decrease text sizeIncrease  text size

Pubblichiamo di seguito il comunicato unitario sull’incontro con il Gabinetto del Ministero della Pubblica Istruzione del 17 aprile, relativo alle graduatorie permanenti per l’immissione in ruolo e le supplenze dei docenti precari.

Si è svolto nella mattinata di oggi, al MPI, l'incontro urgente richiesto da CGlL, CISL e UIL Scuola - con la nota unitaria dello scorso 11 aprile - per affrontare i problemi connessi con i ritardi di definizione delle graduatorie permanenti ex legge 124/99.

L’incontro è risultato insoddisfacente e interlocutorio.

I sindacati hanno nuovamente denunciato la situazione che si è venuta a determinare e il concreto pericolo che le suddette graduatorie, a settembre 2000, non siano pronte e si vanifichino così le aspettate dei precari per l'instaurazione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

Le 00.SS. hanno, pertanto, chiesto urgenti disposizioni amministrative da rivolgere ai Provveditorati agli studi sia per sensibilizzarli sui tempi e sulle modalità di attuazione del Regolamento in Corso di registrazione alla Corte dei Conti sia per chiarire loro che la scadenza del 30 aprile per l’incIusione nelle graduatorie esaurite, prevista dall'O.M. relativa alle supplenze, è stata resa inefficace dalla legge 124; le stesse organizzazioni hanno, inoltre, richiesto un intervento legislativo per garantire l'immissione in ruolo dal prossimo 1° settembre nell’eventualità che gli ultimi scaglioni delle graduatorie permanenti (quelli connessi con l'espletamento delle sessioni riservate) siano, alla data del 31 agosto, ancora in corso di definizione.

L'amministrazione, convenendo sulla gravità dei problemi posti, ha chiesto ulteriore tempo per approfondire la questione e rappresentarla al Ministro.

Le Segreterie Nazionali di CGIL, CISL e UIL Scuola si riservano, dopo l'avvenuta formalizzazione, la valutazione politica della proposta ministeriale ed eventuali iniziative di mobilitazione della categoria che si rendessero necessarie a sostegno delle richieste.

Roma, 17 aprile 2000