Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Iniziativa legale della Cgil Scuola per il riconoscimento dei servizi agli Ata ex Enti Locali

Iniziativa legale della Cgil Scuola per il riconoscimento dei servizi agli Ata ex Enti Locali

Come è noto Il MIUR ha emanato con molto ritardo le disposizioni riguardanti l’attuazione del primo inquadramento retributivo nel contratto scuola degli ATA transitati dagli Enti locali.

14/09/2001
Decrease text sizeIncrease  text size

Come è noto Il MIUR ha emanato con molto ritardo le disposizioni riguardanti l’attuazione del primo inquadramento retributivo nel contratto scuola degli ATA transitati dagli Enti locali.
La procedure prevista non prevede il riconoscimento ai fini giuridici ed economici al personale dei servizi prestati a dipendenza degli enti di provenienza.
La CGIL scuola e i sindacati confederali nell’ambito delle iniziative vertenziali sul personale ATA sosterranno la presentazione di ricorsi in sede giurisdizionale e al giudice del lavoro al fine di ottenere il riconoscimento dei servizi prestati al personale ATA trasferito dagli enti locali come previsto dall’art. 8 della L.124.
Presso le sedi territoriali del sindacato nei prossimi giorni sarà possibile presentare i ricorsi da parte dei lavoratori transitati. L’iniziativa pur avendo carattere unitario sarà organizzata autonomamente da ogni organizzazione sindacale confederale territoriale.
Il riconoscimento dei servizi prestati ai sensi della legge 124 è una delle rivendicazioni principali fatte al Ministro Moratti nell’incontro svoltosi il 12 settembre u.s.
Questi ed altre importanti problemi come il taglio degli organici saranno oggetto del tavolo di confronto specifico programmato per il 17 settembre 2001 con i Dirigenti generali del MIUR.

Roma, 14 settembre 2001