Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » La corta dei conti registra il regolamento per le graduatorie permanenti

La corta dei conti registra il regolamento per le graduatorie permanenti

La Corte dei Conti ha registrato il regolamento concernente le modalità di integrazione e aggiornamento delle graduatorie permanenti previste dalla legge 124/90. Nei prossimi giorni avverrà la pubblicazione, probabilmente contemporaneamente al decreto ministeriale applicativo, visto che l’amministrazione ci ha informalmente comunicato che la bozza è quasi ultimata e che nei primi giorni della prossima settimana saremo convocati per il confronto.

01/05/2000
Decrease text sizeIncrease  text size

La Corte dei Conti ha registrato il regolamento concernente le modalità di integrazione e aggiornamento delle graduatorie permanenti previste dalla legge 124/90. Nei prossimi giorni avverrà la pubblicazione, probabilmente contemporaneamente al decreto ministeriale applicativo, visto che l’amministrazione ci ha informalmente comunicato che la bozza è quasi ultimata e che nei primi giorni della prossima settimana saremo convocati per il confronto.

E’ un primo risultato della nostra iniziativa per ottenere che le graduatorie permanenti per le assunzioni a tempo indeterminato e determinato siano operative a partire dal 1/09/2000, nell’ambito della vertenza sulla gestione del personale e per il regolare inizio del prossimo anno scolastico, che riproporremo al Ministro De Mauro.

In questa direzione nella prossima sede di confronto proporremo che:

  • una volta emanato il regolamento si avviino immediatamente le operazioni per la presentazione e l’esame delle domande: per concludere le operazioni entro la fine di giugno, in modo tale che la costituzione delle graduatorie provvisorie e definitive avvenga rispettivamente entro i mesi di luglio e agosto.

  • si dia indicazione agli uffici periferici affinché l’esame delle domande inizi man mano che arrivano;

  • si preveda nel modello di domanda per l’inclusione nella graduatoria permanente l’espressione delle preferenze di scuola, al fine di utilizzare le graduatorie permanenti anche per le graduatorie di istituto per il conferimento delle supplenze brevi di competenza dei Capi d’Istituto, visto che il regolamento per le supplenze è stato trasmesso al Consiglio di Stato nei giorni scorsi

  • la predisposizione di provvedimenti legislativi che permettano l’utilizzazione fin dal primo settembre delle graduatorie permanenti per le assunzioni a tempo indeterminato e determinato;

  • avvio immediato della contrattazione decentrata nazionale sulle utilizzazioni del personale nell’ambito della quale dovranno essere definite le procedure riguardanti la gestione del personale nelle cinque regioni che non hanno ancora attuato i piani di dimensionamento delle istituzioni scolastiche.

Ricordiamo inoltre la richiesta già presentata di integrare, presentare, modificare la domanda di mobilità da parte dei Capi di Istituto e dei Responsabili Amministrativi, alla luce dell’effettiva sopprannumerarietà derivante dal dimensionamento e non nota alla data di scadenza delle domande per la mobilità.

Data la gravità della situazione, in assenza di riscontri concreti e tempestivi sulle questioni poste, saranno proclamate iniziative di mobilitazione del personale.