Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » La FLC rilancia la campagna per gli spezzoni fino a 6 ore

La FLC rilancia la campagna per gli spezzoni fino a 6 ore

Appello nazionale per garantire opportunità di lavoro ai precari.

28/08/2012
Decrease text sizeIncrease  text size

La FLC CGIL ed il coordinamento precari, hanno lanciato in questi giorni un appello per la restituzione degli spezzoni fino a 6 ore alle disponibilità per le supplenze a livello provinciale.

Abbiamo anche chiesto al Ministro di derogare dalla norma del regolamento che dal 2007 ha espropriato i precari di queste disponibilità.

Ricordiamo che il regolamento delle supplenze (dm 131/07) prevede che gli spezzoni fino a 6 ore siano restituiti alle scuole le quali possono assegnarle a personale interno anche in aggiunta all'orario pieno (fino a 24 ore).

Su questa questione sono anni che siamo impegnati nella richiesta di modifica del regolamento anche in considerazione che spesso, con questi alibi, si sono compiute anche operazioni illegittime.

Ricordiamo che:

  1. gli spezzoni da restituire alle scuole sono solo quelli non abbinabili ad altre ore per costituire posti interi (vedi circolare supplenze 2011/12)
  2. gli spezzoni non possono essere ottenuti da frantumazioni di posti o cattedre (vedi nota 18329/07)
  3. gli spezzoni possono essere attribuiti (vedi circolare supplenze 2011/12), con il loro consenso, ai docenti in servizio nella scuola medesima, forniti di specifica abilitazione per l’insegnamento di cui trattasi:
    1. prioritariamente al personale con contratto a tempo determinato avente titolo al completamento di orario
    2. successivamente al personale con contratto ad orario completo - prima al personale con contratto a tempo indeterminato, poi al personale con contratto a tempo determinato - fino al limite di 24 ore settimanali come ore aggiuntive oltre l’orario d’obbligo
    3. solo in subordine a tali attribuzioni, nei casi in cui rimangano ore che non sia stato possibile assegnare al personale in servizio nella scuola, i dirigenti scolastici provvedono all’assunzione di nuovi supplenti utilizzando le graduatorie di istituto.

In allegato l'appello da diffondere.