Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Liceo Musicale: dal MIUR solo promesse

Liceo Musicale: dal MIUR solo promesse

Nessuna soluzione per questo anno scolastico. Tutto rinviato al 2019/2020.

19/09/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

In una precedente notizia avevamo denunciato la situazione di grave disorientamento nei Licei Musicali riguardo all’annosa questione della seconda ora di insegnamento del primo strumento nel primo biennio. Avevamo anche segnalato che diversi uffici scolastici territoriali, a fronte di provvedimenti della magistratura, avevano rispristinato la seconda ora come insegnamento frontale in applicazione dell’ordinamento previsto dal Regolamento sui Licei (DPR 89/10Allegato E).

La scorsa settimana, durante un incontro sindacale, l’Amministrazione ha preannunciato verbalmente che:

  • avrebbe ottemperato ai provvedimenti della magistratura fin qui notificati
  • sarebbe stato richiesto un organico aggiuntivo di 500-600 posti a partire dal prossimo anno scolastico 2019/2020 per consentire l’effettuazione della seconda ora frontale.

Pur considerando positiva la decisione di dare finalmente una soluzione ad una questione denunciata da anni, manifestiamo insoddisfazione rispetto al ritardo con cui è stato preso in carico il problema da parte del MIUR che sta comportando, per l’a.s. 2018/19, una situazione di singolare difformità nell’offerta formativa tra istituti che erogano lo stesso percorso di studi.

La FLC CGIL continuerà a sostenere tutte le iniziative finalizzate a una immediata soluzione del problema. Allo stesso tempo verificheremo se all’ennesima promessa del governo seguiranno fatti concreti.