Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Scuola » NoiPA: al via il nuovo self service per monitorare i contratti scuola a tempo determinato

NoiPA: al via il nuovo self service per monitorare i contratti scuola a tempo determinato

Bene questo nuovo servizio online che, se efficiente, potrà diminuire il carico di richieste sulle segreterie, ma la FLC CGIL è dovuta intervenire nuovamente col MIUR per sollecitare il pagamento degli stipendi ai supplenti.

03/07/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

NoiPA, con un comunicato del 2 luglio 2018 sul proprio portale all’interno dell’area riservata, avvisa che è disponibile un nuovo servizio online per il personale della scuola con contratti a tempo determinato, che consente di monitorare lo stato di lavorazione dei contratti e le rate stipendiali emesse e da emettere senza rivolgersi alle segreterie scolastiche.

Questo servizio, se reso in maniera efficiente, servirà ai precari per conoscere in tempo reale la propria situazione amministrativa ed economica e per ridurre il carico di richieste alle segreterie, che proprio in questi giorni stanno ricevendo molte segnalazioni di mancato pagamento degli stipendi ai supplenti per i mesi di aprile, maggio e giugno a causa di una anomalia del sistema NoiPA relativa al calcolo degli importi delle ritenute previdenziali/assistenziali, che ha provocato il blocco delle emissioni stipendiali. Tali pagamenti non risultano ancora regolarizzati neppure con l'emissione speciale del 26 giugno 2018. 

Per questo motivo la FLC CGIL è dovuta intervenire per fare in modo che il Ministero si attivi immediatamente per il pieno ripristino del pagamento degli stipendi, dal momento che i supplenti precari sono la parte più debole dei lavoratori del comparto scuola e hanno il diritto a ottenere con regolarità la riscossione di quanto spettante a fronte di prestazioni già rese.

Ci sembra apprezzabile il fatto che NoiPA stia implementando un nuovo self service da consultare direttamente da parte dei supplenti, ma questo si rende del tutto inutile se gli stipendi non vengono liquidati per tempo a causa di errori e disfunzioni, indipendentemente che si tratti di procedure o di malfunzionamenti tecnici.