Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Scuola » Organici, inidonei e ITP ex Enti locali: inizia il confronto al MIUR

Organici, inidonei e ITP ex Enti locali: inizia il confronto al MIUR

La FLC lancia una vertenza nazionale sugli organici. Fortissime criticità sul decreto applicativo delle norme del decreto 104 su inidonei e C999 e C555

21/11/2013
Decrease text sizeIncrease  text size

Un incontro su temi delicatissimi si è svolto nella giornata di ieri, 20 novembre. All’ordine del giorno il confronto sulle dotazioni organiche del personale docente 2014/2015, il decreto applicativo della Legge 128/2013 sul personale inidoneo e una sorta di rilevazione su ITP C999 e C555.

Gli organici

L’amministrazione ha annunciato la proposta di unificazione degli organici negli istituti superiori che comprendono una pluralità di corsi di studio. La FLC ha espresso forte preoccupazione per i possibili effetti, vale a dire riduzione degli organici e possibile aumento degli esuberi.

La nostra organizzazione ritiene che non sia più possibile proseguire nella determinazione delle dotazioni organiche del personale docente secondo una logica di ridistribuzione interna delle poche risorse esistenti. Così come abbiamo stigmatizzato l’operazione di distribuzione di manciate di posti in organico di fatto senza una logica e secondo criteri non trasparenti. Distribuzione tra l’altro che non tiene conto delle reali necessità delle scuole e viene declinata diversamente da regione e regione.

Per questa ragione abbiamo chiesto che, come primo atto, si confermino in diritto i posti attribuiti in organico di fatto e il confronto sui parametri di distribuzione degli organici.

Ancora abbiamo sottolineato due temi che per la FLC sono rilevanti: la costruzione artificiosa di cattedre superiori alle 18 ore e il rispetto del numero previsto per legge degli alunni per classe, anche alla luce delle disposizioni sulla sicurezza. Inoltre abbiamo posto il tema dei posti per la scuola dell’infanzia chiedendo oltre che di prevedere risorse ad hoc, lo scomputo dal calcolo complessivo tutti quelli che vengono utilizzati per effetto di statalizzazioni di sezioni comunali. Ancora è necessario affrontare la questione degli specialisti di lingua inglese nella scuola primaria, stante l’insufficienza del personale in possesso di specializzazione.

Abbiamo infine affermato che la nostra organizzazione su questi punti è intenzionata ad aprire una vertenza politica oltre che legale: riteniamo infatti le disposizioni che bloccano le dotazioni organiche all’anno 2011/2012 illegittime.

L’amministrazione ha anche presentato l’ipotesi di rideterminazione della tabelle allegate all’organico di sostegno in relazione alla stabilizzazione di 26.684 posti nel triennio. L’organico di diritto passerebbe quindi sa 63.348 unità a 90.032 nel 2015/2016. Per l’anno in corso l’incremento sarebbe del 5% pari a 4.447 unità in più, ripartite come dalla bozza di nuova tabella dell'organico 2013/2014. In seguito si dovrebbe procedere alle assunzioni a tempo indeterminato.

Inidonei

La bozza di decreto che ci è stata presentata nel corso della riunione è a nostro parere irricevibile. Infatti non tiene conto di quanto avvenuto in corso di conversione del Dl 104. La possibilità per gli inidonei già dichiarati tali di essere utilizzati nelle scuole per progetti di supporto alla didattica è sostenuta dalla legge dal punto di vista finanziario: infatti i mancati risparmi per la mobilità intercompartimentale e il transito forzato sul personale ATA sono integralmente coperti. Quindi qualunque forzatura su questo punto vedrebbe, la nostra organizzazione, fortemente contraria. Inoltre è necessario procedere ad un nuovo contratto per ridefinire l’utilizzo di questo personale alla luce delle disposizioni del decreto legge. E’ evidente che se non fossero accolte le nostre richieste, siamo intenzionati ad avviare iniziative conseguenti di natura legale.

ITP C999 e C555

Per quanto riguarda gli ITP C999 e C555 la procedura di transito sui ruoli ATA non può essere avviata fino a quando non saranno terminate le procedure per la mobilità su altra classe di concorso per il personale in possesso di altra abilitazione o titolo di studio e per la riconversione su sostegno. In ogni caso poiché riteniamo la soluzione contenuta del Dl 104 iniqua per questo personale, la FLC ha già annunciato l’impugnativa di tutti gli atti applicativi della norma.

A fine riunione il MIUR ha anticipato che a breve ci sarà un incontro di informativa sul dimensionamento della rete scolastica anche al fine di definire il nuovo organico di Dirigenti scolastici e DSGA da attribuire alle scuole autonome in applicazione di quanto previsto dalla legge di conversione 128/2013 sull'istruzione.