Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Scuola » Precari » #laparolaiprecari: quasi 8 mila docenti partecipano all'indagine della FLC. Larghissimo consenso per le nostre proposte

#laparolaiprecari: quasi 8 mila docenti partecipano all'indagine della FLC. Larghissimo consenso per le nostre proposte

Il 93% condivide la proposta della FLC di una procedura per titoli, mentre l'80% ritiene sia stato un errore da parte del ministero il rinvio dell'aggiornamento delle graduatorie d'istituto.

13/05/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

La FLC CGIL, a partire dal 28 aprile 2020, ha proposto alle lavoratrici e ai lavoratori della scuola un questionario, un’indagine finalizzata a far emergere le esigenze, le aspettative e le rivendicazioni del mondo della scuola, con particolare attenzione al precariato. In pochi giorni si è registrata una grande partecipazione di docenti precari, aspiranti docenti e docenti di ruolo che vogliono conseguire un’ulteriore abilitazione. Sono 7.966, infatti, i docenti che hanno compilato il questionario e che hanno consegnato il proprio punto di vista su temi essenziali per il futuro della scuola italiana e dei lavoratori: la procedura di assunzione dei precari, l'aggiornamento delle graduatorie, i percorsi abilitanti e il futuro del reclutamento.

In particolare dall’indagine emergono alcuni punti di particolare interesse:

Il 93% condivide la proposta della FLC CGIL di una procedura per titoli, mentre l'80% ritiene sia stato un errore da parte del ministero il rinvio dell'aggiornamento delle graduatorie d'istituto.

Il 90% pensa che l'idea della FLC CGIL di avviare l'aggiornamento delle graduatorie d'istituto con modalità telematiche sia condivisibile, mentre il 70% guarda con fiducia anche all'avvio di nuovi percorsi abilitanti a regime.

Sul futuro del reclutamento il 77% guarda a un sistema tipo "doppio canale", come soluzione possibile per sradicare il precariato della scuola e larghissimo è anche la conferma di fiducia da parte dei lavoratori nei confronti della nostra organizzazione.

Rispetto alle scelte che si compiranno nelle prossime settimane i lavoratori ci chiedono di interloquire con la politica per favorire la ricerca di soluzione e non escludono l'utilità anche di forma di protesta per fare ascoltare le nostre istanze.

Qui si può trovare il report completo dell'indagine lanciata dalla FLC CGIL, che viene messo a disposizione di tutti, come annunciato al momento della presentazione, e che sarà uno strumento importante per orientare l’azione del Sindacato in termini di rivendicazione collettiva e di rappresentanza dei lavoratori precari e di tutti coloro che vogliono accedere al mondo della docenza nella scuola superando il precariato.