Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Reclutamento: la FLC CGIL contro la proposta di Formigoni e Aprea

Reclutamento: la FLC CGIL contro la proposta di Formigoni e Aprea

Continua la mobilitazione: a Milano presidio il 27 marzo, manifestazione nazionale il 3 aprile 2012.

19/03/2012
Decrease text sizeIncrease  text size

La CGIL e la FLC CGIL (nazionale e della Lombardia) hanno chiesto la cancellazione dell'art. 8 del Progetto di Legge della Regione Lombardia, cosiddetto Formigoni-Aprea. L'articolo 8 prevede la possibilità dell'assunzione diretta, da parte della singola scuola autonoma, del personale docente inserito in un albo regionale in cui sono inclusi obbligatoriamente solo i lavoratori che aderiscono al progetto di sviluppo regionale in materia di istruzione e formazione.

Un articolo pericoloso, illegittimo e incostituzionale che discrimina i lavoratori, mortifica la professione docente e preannuncia derive secessioniste con la destrutturazione del sistema statale nazionale d'istruzione.

Per dire no a questo scellerato progetto sono state indette due manifestazioni nazionali aperte alla partecipazione di tutti i lavoratori della scuola, degli studenti, dei genitori e di tutti i cittadini:

  • presidio sotto la sede della Regione Lombardia a Milano il 27 marzo a partire dalle ore 17.00 con concentramento in piazza Duca d'Aosta. In allegato il documento
  • iniziativa pubblica della FLC CGIL, a Milano, il 3 aprile, in concomitanza con la discussione in aula del progetto di legge. L'iniziativa avrà luogo all'Auditorium Don Bosco, in via Melchiorre Gioia 48, dalle ore 10, in collaborazione con l'Associazione nazionale Proteo Fare Sapere e con la partecipazione delle Segreterie nazionali di CGIL e FLC CGIL.

In occasione del voto in aula, i partecipanti all'iniziativa, con i cittadini, le associazioni e gli studenti parteciperanno al presidio di protesta sotto la sede della Regione Lombardia.