Sciopero scuola 30 maggio 2022, cosa chiediamo

Home » Scuola » Retribuzioni personale della scuola: problemi per le liquidazioni di settembre ai supplenti

Retribuzioni personale della scuola: problemi per le liquidazioni di settembre ai supplenti

La FLC CGIL interviene col MIUR poiché le somme caricate sui POS delle scuole non risultano sufficienti. Ancora una volta le disfunzioni e i ritardi dell’Amministrazione colpiscono i diritti dei lavoratori.

29/10/2014
Decrease text sizeIncrease  text size

Diverse scuole sono impossibilitate a pagare lo stipendio di settembre, poiché le somme disponibili non sono sufficienti, nonostante che i contratti siano stati regolarmente inseriti al sistema.

Il Ministero, dietro nostra sollecitazione, sostiene che il problema dipende da NoiPA che effettua dei calcoli errati sugli oneri e questo lo costringe a rimpinguare ogni volta le disponibilità finanziarie sui POS delle scuole.

Il MIUR ci ha assicurato che sono in corso di modifica gli importi compensativi, anche se questo richiede ancora una settimana di tempo.

La FLC CGIL ribadisce ancora una volta che tutta la partita va spostata sul MEF, che deve effettuare il pagamento diretto, senza tutti questi fumosi passaggi di mani. E’ inaccettabile che si continui ad ignorare un diritto fondamentale delle persone che lavorano e che hanno più bisogno.

E’ mai possibile che nell’era renziana della “digitalizzazione” non si riesca a fare questo passo in avanti, garantendo la regolare e tempestiva liquidazione dello stipendio?