Sciopero scuola e sciopero generale

Home » Scuola » Revisione dei criteri di assegnazione del fondo di funzionamento e alternanza scuola/lavoro: in arrivo il decreto

Revisione dei criteri di assegnazione del fondo di funzionamento e alternanza scuola/lavoro: in arrivo il decreto

Il MIUR ha illustrato i punti centrali del decreto che sarà firmato entro il 15 ottobre.

14/10/2015
Decrease text sizeIncrease  text size

Come da impegno preso nell’ultimo incontro che si è tenuto al MIUR il 29 settembre scorso, l’Amministrazione ha riconvocato i sindacati scuola per un’ultima informativa sulla revisione dei criteri di assegnazione del fondo per il funzionamento amministrativo e didattico e dei fondi per l’alternanza scuola/lavoro (commi 11 e 39 della legge  107/15).

Per quanto riguarda il funzionamento amministrativo e didattico, i nuovi criteri illustrati per sommi capi dalla Direzione Generale del Bilancio sono in linea generale i seguenti: una quota uguale per tutte le scuole, numero delle sedi scolastiche, numero degli alunni differenziato per tipologia scolastica, numero degli alunni con disabilità. Si introduce un finanziamento per le reti di scuole esclusivamente per le attività di acquisizione di beni e servizi.

E’ stato accolto il principio di una revisione periodica che avevamo avanzato nella seduta precedente. I nuovi criteri troveranno applicazione dal settembre 2016.

Per quanto riguarda l’attribuzione dei 100 milioni di euro per l’alternanza scuola/lavoro, i criteri sono centrati sul numero degli alunni e sul differente numero di ore da svolgere fra Istituti tecnici e professionali da un lato e licei dall’altro.

L’erogazione dei fondi avverrà dal gennaio 2016.

Commenteremo con maggiore precisione il decreto ministeriale non appena sarà firmato e inviato alle Organizzazioni Sindacali.