Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Richiesta unitaria di incontro al Miur e alle Regioni su avvio anno scolastico, misure per i lavoratori precari e sezioni primavera

Richiesta unitaria di incontro al Miur e alle Regioni su avvio anno scolastico, misure per i lavoratori precari e sezioni primavera

Inviata una lettera al Ministro e al Presidente Errani.

16/09/2009
Decrease text sizeIncrease  text size

Mentre continuano al Ministero, gli incontri interlocutori sul decreto ministeriale di accompagnamento "dell'emendamento fantasma", approvato dal Consiglio dei Ministri, per definire misure a sostegno del personale precario della scuola, il ministro Gelmini continua a sottoscrivere accordi bilaterali nei quali si prevedono risorse, criteri e modalità di intervento diversi tra regione e regione.

La FlC Cgil aveva da subito richiesto, proprio per evitare difformità di intervento sui precari, e per garantire un'offerta formativa il più possibile unitaria, di discutere in sede di Conferenza delle Regioni una bozza di accordo "standard".

Nell'ultimo incontro con l'amministrazione le OO.SS, alla luce di quanto richiesto dai rappresentanti delle Regioni nell'ultimo incontro tenutosi a Roma il 9 settembre, hanno richiesto unitariamente, l'apertura di un tavolo di confronto urgente con Miur e la Conferenza delle Regioni per definire un coordinamento unitario tra le norme e i regolamenti nazionali con quanto previsto negli accordi già sottoscritti o ancora da sottoscrivere a livello regionale.

Nella richiesta, oltre ai temi del precariato, si chiede di affrontare tutte le altre questioni attinenti all'avvio dell'anno scolastico ed in particolare quello delle sezioni primavera attualmente sospese dopo la rottura delle relazioni tra Regioni e Governo che speriamo possano riprendere a seguito dell'esito postivo dell'incontro previsto per domani 17 settembre.

Roma, 16 settembre 2009
_____________________

Prot. n. 1752
On. Mariastella GELMINI
Ministro dell’Istruzione, Università, Ricerca
viale Trastevere, Roma
Dott. Vasco ERRANI
Presidente Conferenza delle Regioni, Roma

Oggetto: richiesta incontro su avvio anno scolastico.
L’avvio del nuovo anno scolastico è contrassegnato da situazioni di pesante disagio derivanti dalla forte contrazione degli organici del personale docente ed ATA e dai riflessi che ciò comporta sull’organizzazione e l’erogazione del servizio all’utenza.

In tale contesto va affrontata la questione del personale precario, per il quale vanno definite misure di sostegno al reddito con l'utilizzo di adeguati ammortizzatori sociali e anche con la definizione di specifiche misure che dovranno essere recepite dagli accordi tra MIUR e Organizzazioni Sindacali.

Per parte loro alcune Regioni hanno deliberato lo stanziamento di risorse che, attraverso apposite convenzioni col MIUR, vengono rese disponibili per corrispondere nello stesso tempo alle esigenze di arricchimento dell’offerta formativa sul territorio e alla creazione di opportunità di lavoro per il personale rimasto senza contratto.

Al fine di un efficace coordinamento delle iniziative messe in atto a livello centrale e a livello di singole regioni, le scriventi Organizzazioni Sindacali ritengono necessario e urgente un incontro che veda presenti, attorno allo stesso tavolo, tutti i soggetti impegnati a predisporre interventi straordinari per la scuola e i suoi operatori.

In tale sede potranno essere affrontati e discussi, oltre ai temi del precariato, anche quelli che attengono alla domanda crescente di interventi a carattere assistenziale-educativo che richiamano responsabilità concorrenti dello Stato e delle Regioni, come nel caso delle “sezioni primavera”.
Nel ribadire l’urgenza di quanto sopra e in attesa di riscontro, si porgono distinti saluti.

FLC Cgil Domenico Pantaleo
CISL Scuola Francesco Scrima
UIL Scuola Massimo Di Menna
SNALS Confsal Marco Paolo Nigi
GILDA Unams Rino Di Meglio

Roma, 15 settembre 2009