Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Riconosciuta tutta l’anzianità ai fini della carriera del personale Ata della scuola

Riconosciuta tutta l’anzianità ai fini della carriera del personale Ata della scuola

Una sentenza a favore del personaledopo la sentenza negativa del Tribunale di Torino

30/10/2003
Decrease text sizeIncrease  text size

Il Tribunale di Mantova, in data 14/10/2003, ha accolto il ricorso patrocinato dalla CGIL Scuola e depositato dall’avvocato Arturo Strullato contro il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, riconoscendo al personale ATA transitato dagli Enti Locali allo Stato tutta l’anzianità ai fini della carriera. In provincia di Mantova sono diverse centinaia gli ex dipendenti degli Enti Locali transitati alle dipendenze dello Stato in data 01/01/2000, tra collaboratori scolastici, assistenti amministrativi, assistenti tecnici, direttori dei servizi generali e amministrativi e insegnanti tecnico-pratici

Il ricorso pilota, iniziato nell’autunno del 2000 con il tentativo obbligatorio di conciliazione, ha visto i quattro ricorrenti impegnati nelle diverse udienze prima presso Direzione Provinciale del Lavoro e poi presso il Tribunale di Mantova .

Tutto è cominciato quando la L. 124/99 ha disciplinato il passaggio del personale ATA dipendente dagli Enti locali allo Stato sancendo all’art.8 il diritto al riconoscimento “ai fini giuridici ed economici dell’anzianità maturata presso l’Ente locale di provenienza” senza tuttavia prevederne il relativo finanziamento.

In ragione del mancato finanziamento, lo Stato ha inquadrato tale personale in base al maturato economico, anziché in base all’anzianità reale, in palese violazione di legge.

La prima udienza in Tribunale si è svolta in data 4 marzo 2003: si è costituito in giudizio il Ministero dell’Istruzione delegando il Dott. Angelo Peticca, Dirigente del Centro Servizi Amministrativi di Mantova a stare in giudizio difeso dall’Avvocatura Distrettuale di Stato che, in quell’occasione ha rigettato il ricorso.

Il Giudice rinviava per la discussione all’udienza del 14 ottobre: in quella sede il Tribunale di Mantova in funzione di Giudice del lavoro ha accolto in pieno la tesi dei ricorrenti difesi dal legale della CGIL Scuola di Mantova.

Roma, 30 ottobre 2003