Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Scuola » Risultati definitivi delle elezioni per il Fondo “Espero”. I lavoratori della scuola confermano la loro fiducia alla FLC Cgil

Risultati definitivi delle elezioni per il Fondo “Espero”. I lavoratori della scuola confermano la loro fiducia alla FLC Cgil

Votanti, voti, seggi, eletti: il quadro dei risultati per l'elezione dell'Assemblea dei soci del Fondo di Previdenza Integrativa dei lavoratori della scuola "Espero"

25/11/2006
Decrease text sizeIncrease  text size

Nel corso di quest’ultimo mese si sono svolte le elezioni per l’Assemblea dei delegati di “Espero”, il fondo di previdenza complementare per i lavoratori della scuola.

L’Assemblea è un organo che esercita funzioni di controllo e di indirizzo sulle scelte fondamentali del Fondo.

E’ composta di 60 delegati, 30 nominati dalla parte ministeriale e 30 eletti dai lavoratori.

A scrutini praticamente conclusi, manca una sola provincia su 106, la FLC Cgil raccoglie il 34,42% dei voti.

Il risultato più alto tra le cinque liste presentate che la colloca al primo posto.

Il dato è particolarmente significativo ed importante.

Si consideri che la quota di soci “Espero”, già iscritti alla FLC, è pari solo al 10,24%.

Vuol dire che tanti lavoratori non iscritti alla Cgil hanno aderito convintamente alla proposta ed alle candidature presentate da questa organizzazione.

La tendenza degli ultimi anni, che vede la FLC Cgil triplicare i suoi consensi in ogni competizione elettorale, a partire dalle RSU, trova, così, ulteriore conferma e rafforzamento.

La partecipazione al voto è pari all’80,02%, un segnale di consapevolezza ed un ottimo auspicio per il futuro di “Espero”. E’ evidente, infatti, la determinazione dei soci a voler contare attivamente nella gestione del loro fondo previdenziale.

In molte regioni il dato della partecipazione ha superato l’84% (Piemonte, Puglia, Lombardia), con una punta dell’87,76% nel Friuli.

Le province con i migliori risultati per la FLC sono distribuite un po’ dappertutto, da Reggio Emilia 46,38%, a Pordenone 73,75%, da Varese 46,03%, a Firenze 52,13%, da Catanzaro 46,40% a Benevento 57,53%, da Brindisi 54,70% a Siracusa 40,1%.

Le percentuali di consenso per le altre organizzazioni sindacali registrano questi dati:

Cisl Scuola 33,04%

Uil Scuola 12,11%

Snals 17,75

Anp 2,58%.

Con questa rapporti i delegati della FLC Cgil, in seno all’Assemblea, saranno 11, con una presenza equilibrata per territorio, ordini di scuola e genere. Sette le donne elette.

Gli eletti sono:

Aschiero Rodolfo

Cavion Donatella

Corvaia Giovannina

Fera Giuseppina Ornella

Franza Carla

Mannino Antonio

Orsi Nara

Panini Enrico

Renzetti Roberta

Rubino Fulvio

Sanseverino Enza

All’indizione del voto, alcuni mesi orsono, i soci erano 50.000, oggi sono già55.000, con una crescita che spazia nei vari settori, dai lavoratori precari a quelli a tempo indeterminato.

Il fatto che “Espero” abbia espletato tutte le operazioni in anticipo sui tempi assegnati, garantendo il buon funzionamento di una macchina elettorale articolata e complessa, è l’ulteriore segno che rassicura i lavoratori sul futuro dei loro contributi e sulla redditività del proprio investimento.

Grazie al consenso raccolto, il programma elettorale della FLC Cgil, ha ora le migliori condizioni per attuarsi nell’interesse dei soci attuali e di quelli futuri.