Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Scuola » Scuole italiane all'estero » Estero: una delegazione di docenti della FLC CGIL ottiene un incontro con il ministro Carrozza

Estero: una delegazione di docenti della FLC CGIL ottiene un incontro con il ministro Carrozza

A margine dell'iniziativa di sabato 7 settembre alla festa del PD di Reggio Emilia, il ministro accetta di ricevere una delegazione di insegnanti sul tema delle scuole italiane all'estero.

09/09/2013
Decrease text sizeIncrease  text size

Sabato sera, invitata alla festa del PD di Reggio Emilia per parlare della sua idea di scuola, il ministro Carrozza ha accettato di ricevere una delegazione della FLC CGIL intervenuta per denunciare l'ennesimo tentativo di privatizzazione delle scuole italiane all'estero.
Al ministro sono stati brevemente ricordati i motivi che hanno spinto la FLC CGIL a chiedere una modifica di un comma del decreto-legge sulle PA che di fatto autorizzerebbe l'assunzione diretta nelle scuole italiane all'estero.
Ricordando che il personale inviato dall'Italia è garanzia di qualità per l'intero sistema formativo all'estero, si è fatto presente al ministro che ci sono migliaia di docenti in graduatoria che hanno superato le prove di selezione linguistica e sono in possesso di tutti i titoli richiesti.
Il ministro ha ascoltato le ragioni della FLC CGIL, ha dichiarato di essere a conoscenza del problema, e di lavorare per scongiurare questo pericolo.
Ora si tratta di vedere cosa succederà nel Consiglio dei Ministri del 9 settembre. La FLC CGIL è impegnata a tenere la mobilitazione su tutti i fronti.