Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Scuola » Scuole italiane all'estero » I sindacati chiedono un incontro urgente al MIUR sui comandi per la gestione del sistema educativo all’estero e sulla mobilità 2018/19

I sindacati chiedono un incontro urgente al MIUR sui comandi per la gestione del sistema educativo all’estero e sulla mobilità 2018/19

La gestione del personale scolastico all’estero richiede competenza e continuità ed è urgente l’avvio del confronto sindacale sulla mobilità in coerenza con il CCNL.

01/06/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Il 1 giugno 2018 FLC CGIL, CISL FSUR e UIL RUA hanno inviato al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione una richiesta di incontro urgente per avviare il confronto previsto dall’art.22 CCNL sulla costituzione del contingente dei comandi (35 posti) presso il MIUR previsto dall’art.13 D.lgs 64/2017 “per gestire, coordinare e vigilare il sistema della formazione italiana nel mondo” e sulla gestione della prossima mobilità professionale verso l’estero per l’a.s. 2018/19.

Di seguito la richiesta.

__________________

FLC CGIL - CISL FSUR - UIL SCUOLA RUA

Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Dott.ssa Rosa De Pasquale

Oggetto: richiesta attivazione urgente confronto sindacale su reclutamento personale - art.22 comma 5 lettera a3) – costituzione contingente art.13 D.lgs 64/2017 e gestione della mobilità professionale verso l’estero.

Le scriventi OO.SS. richiedono l’effettuazione urgente del confronto sindacale sulla procedura avviata dal Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione il 29 maggio 2018 con nota 1212.

La nota in oggetto avvia la selezione, con scadenza delle domande fissata al 13 giugno 2018, per l’assegnazione triennale di 35 unità di personale dirigente scolastico, docente e amministrativo ai compiti di gestione, coordinamento e vigilanza della formazione italiana nel mondo. Tale selezione interviene su un settore strategico che assicura la mobilità professionale verso l’estero e l’efficienza del sistema della formazione italiana e al momento impegna 58 unità di personale comandate presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Lo svolgimento della selezione prevista dalla nota 1212 del 29 maggio 2018 interviene nel momento di avvio della gestione organizzativa e amministrativa del complesso procedimento di gestione dei prossimi rientri dall’estero e del necessario invio di personale in sostituzione di quello cessato oltre che di utilizzo per la prima volta del contingente di potenziamento assegnato all’estero dal Dlgs 64/2017. In tale situazione l’attribuzione di nuovi comandi potrebbe compromettere del tutto l’efficienza dell’apparato organizzativo che si intende costruire con la procedura di selezione. Oltretutto nulla risulta essere stato nemmeno avviato per costituire l’analogo contingente di 35 posti che l’art.13 del D.lgs 64/2017 assegna al MAECI per gestire insieme al MIUR il sistema della formazione italiana nel mondo.

Queste OO.SS. avevano già richiesto un incontro urgente in data 7 maggio 2018 per dare seguito all’Intesa sindacale del 20 aprile sui requisiti culturali e professionali del personale scolastico da destinare alle scuole e alle iniziative scolastiche italiane all’estero ed affrontare il tema della mobilità professionale alla luce del rinnovato CCNL del comparto Istruzione e Ricerca.

Al fine di dare certezza anche ai lavoratori attualmente comandati presso il MAECI e di dare compiuta e coerente applicazione alle procedere del confronto sindacale previste dall’art.6 del CCNL 2016/18 si richiede altresì di sospendere la procedura avviata.

In attesa di un rapido riscontro si inviano cordiali saluti

Gianni Carlini FLC CGIL
Ivana Barbacci CISL SCUOLA
Angelo Luongo UIL SCUOLA