Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Scuola » Scuole italiane all'estero » Scuole italiane all’estero: pubblicati i bandi per la selezione del personale

Scuole italiane all’estero: pubblicati i bandi per la selezione del personale

Presentazione delle domande online dal 1° al 21 giugno. Gravi i ritardi accumulati a causa del passaggio di consegne fra MI e MAECI. Fondamentale che tutta la materia della mobilità all’estero rientri nelle disponibilità della contrattazione nazionale.

19/05/2021
Decrease text sizeIncrease  text size

Pubblicati il 21 maggio nella Gazzetta Ufficiale i due bandi per la selezione del personale scolastico -dirigenti scolastici (DDG 2960), docenti, direttori dei servizi generali ed amministrativi, ed assistenti amministrativi (DDG 2959)- da inviare all’estero nelle scuole, nei corsi e nei lettorati italiani.​

Speciale bandi di selezione 2021

Dopo le modifiche introdotte dalla legge di bilancio 2021, la gestione delle procedure di selezione sono passate sotto la responsabilità del MAECI, che di fatto ha confermato quasi tutto l’impianto dei bandi precedenti, introducendo alcune importanti novità, da noi già anticipate a conclusione del confronto con l’Amministrazione:

  • la procedura resta articolata in una prima selezione per titoli ed in un colloquio;
  • rispetto al 2019 lo sbarramento per accedere al colloquio orale è stato sensibilmente ridotto;
  • rispetto al 2019 il colloquio determinerà l’idoneità, quindi non avrà una valutazione numerica.

Il bando è limitato alle classi di concorso / funzioni ed ai posti di cui risultano esaurite le graduatorie dei bandi del 2019: per questo non sono previsti né posti per i lettorati né posti per sostegno alla scuola secondaria.

In sede di confronto abbiamo ottenuto che per i posti misti (dove è prevista la convergenza di diverse aree linguistiche) la priorità sia data agli idonei del concorso 2019, fino ad esaurimento delle graduatorie preesistenti.

La nostra posizione

La FLC CGIL si è dichiarata moderatamente soddisfatta dal confronto, soprattutto per la disponibilità dell’Amministrazione a rivedere alcuni punti da noi segnalati fin da subito come problematici. Come rilevato, restano diverse criticità, oltre all’enorme ritardo accumulato nel passaggio di consegne della piattaforma che rischia di non garantire all’assunzione in servizio degli idonei in coincidenza con l’inizio del prossimo anno scolastico.

Per questi motivi, la FLC CGIL ritiene di primaria importanza, con il prossimo rinnovo del CCNL, riportare l’intera materia dell’insegnamento all’estero nelle disponibilità della contrattazione collettiva nazionale: solo con il contratto sarà possibile definire procedure di mobilità all’estero condivise e trasparenti, con cadenze certe.

La FLC CGIL organizza un’assemblea nazionale di informativa sui bandi per il prossimo giovedì 27 maggio 2021.

Proteo Fare Sapere ha già attivato i corsi di intercultura da 25 ore (in modalità a distanza), requisito di ammissione alla procedura.

Le nostre schede di lettura dei bandi: