Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Scuole italiane all'estero » Scuole italiane all’estero: richiesto un incontro urgente al MAECI e Ministero dell’Istruzione

Scuole italiane all’estero: richiesto un incontro urgente al MAECI e Ministero dell’Istruzione

Le organizzazioni sindacali richiedono un incontro urgente per affrontare la possibile sospensione delle attività didattiche ad Asmara. È importante dare una risposta celere al personale scolastico attualmente assegnato alla scuola eritrea.

25/07/2020
Decrease text sizeIncrease  text size
Loghi unitari

Al consigliere dott. Roberto Nocella
Capo Ufficio V per la Promozione della Cultura e della Lingua Italiana
MAECI

p.c. Capo Dipartimento per il Sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione generale per il Personale Scolastico
dott. Marco Bruschi
Ministero dell’Istruzione

Oggetto: richiesta di incontro urgente sulla possibile rimodulazione del contingente 2020/2021

Gentile Consigliere,
considerato lo stallo della trattativa diplomatica fra il governo italiano e quello eritreo, le sottoscritte OO.SS. ritengono sia importante confrontarsi sull’eventuale possibilità di una sospensione delle attività dell’IISO di Asmara, dunque sul contingente 2020/2021 e sui fattibili criteri dei trasferimenti d’ufficio, dal momento che le procedure burocratiche per l’invio dei docenti all’estero richiede dei tempi che già adesso rischiano di compromettere il corretto avvio dell’a.s. 2020/2021.

Pertanto, nell’auspicio che il confronto con il governo eritreo porti ad una soluzione positiva che permetta di mantenere in servizio il personale attualmente assegnato alla sede di Asmara nell’attuale sede di servizio, le sottoscritte OO.SS. chiedono di essere convocate URGENTEMENTE per essere informate sulle ipotesi di rimodulazione del contingente e sui criteri che il MAECI intenderebbe seguire per i trasferimenti d’ufficio.

Si confida che all’incontro partecipi anche il Ministero dell’Istruzione.

In attesa di un pronto e tempestivo riscontro, cordiali saluti

Roma, 25 luglio 2020