Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Sofferenza finanziaria delle scuole: il Ministero dell'Istruzione manda chiarimenti ma niente soldi

Sofferenza finanziaria delle scuole: il Ministero dell'Istruzione manda chiarimenti ma niente soldi

Una nota del MIUR alle istituzioni scolastiche fornisce ulteriori chiarimenti sull'utilizzo del finanziamento comunicato con la nota del 14 dicembre 2009.

28/04/2010
Decrease text sizeIncrease  text size

Con una ulteriore nota alle scuole della Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio, del 23 aprile 2010, il MIUR riconosce l’esistenza di una situazione di sofferenza finanziaria delle scuole.

Gli insufficienti finanziamenti di cui abbiamo dato conto con la notizia del 15 aprile 2010 non risolvono i tanti problemi ancora aperti ed in particolare quello dei residui attivi.

Il MIUR consiglia quindi alle scuole che si trovano in “temporanea insufficienza della cassa rispetto al totale delle spese da affrontare nell’immediato” di dare priorità alle spese relative al personale.

Non basta il positivo il riconoscimento dell’autonomia delle scuole e la priorità consigliata.

Occorre che il MIUR receda dal comportamento irresponsabile tenuto fino ad ora nei confronti delle scuole e dei lavoratori e proceda a restituire le rilevanti somme anticipate dalle scuole per il funzionamento e a rispondere alla richiesta unitariamente fatta dalla OO.SS di dare trasparenza ai finanziamenti.

Roma 28 aprile 2010