Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Scuola » Specializzazione sostegno: torna la riconversione

Specializzazione sostegno: torna la riconversione

La FLC chiede priorità per gli insegnanti che non trovano collocazione e una nuova rilevazione delle richieste.

08/10/2013
Decrease text sizeIncrease  text size

Il MIUR con la nota 10402 del 4 ottobre 2013, si ricorda di aver previsto i corsi di riconversione su sostegno destinati al personale in esubero che avrebbero dovuto essere attivati già dallo scorso anno, come stabilito dal Decreto Direttoriale 7/12 e dai successivi chiarimenti.

Con la nota 10402, si sollecita l'attivazione di tali corsi con priorità rispetto a quelli ordinari previsti dal DM 706/13.

Abbiamo immediatamente chiesto un incontro al MIUR per verificare la situazione dei corsi e sollecitato il rispetto delle priorità già definite per il personale appartenete alle classi di concorso C999 e C555 per le quali è ancora previsto il transito forzoso nei profili ATA e per tutte quelle classi di concorso che rischiano di non trovare altra collocazione.

Abbiamo anche chiesto che sia effettuata nuovamente la ricognizione del personale interessato (volontariamente) a questa riconversione in considerazione che, rispetto alla precedente (vedi nota 7591/12), potrebbero esserci state notevoli variazioni (pensionamenti, nuovi esuberi, ecc.).

Ricordiamo che, in applicazione del DM 706/13, le Università stanno pubblicando i bandi per i corsi ordinari di sostegno (6.398 posti) e che tali corsi sono destinati a tutti i docenti abilitati (sia di ruolo che precari) e che le prove di accesso sono definite dai singoli Atenei secondo le procedure previste dal Decreto Ministeriale 30 settembre 2011.