Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Storace fa dietrofront

Storace fa dietrofront

All’inizio del mese CGIL CISL UIL Scuola e SNALS del Lazio hanno preso posizione contro la Giunta Regionale in merito al calendario scolastico della scuola dell’infanzia.

15/07/2002
Decrease text sizeIncrease  text size

All’inizio del mese CGIL CISL UIL Scuola e SNALS del Lazio hanno preso posizione contro la Giunta Regionale in merito al calendario scolastico della scuola dell’infanzia

La Regione aveva stabilito, per l’anno scolastico 2002/03, l’inizio delle attività educative per il 9 settembre, a differenza degli altri gradi scolastici per i quali l’inizio è previsto per il 18 settembre.

Una diversità di trattamento che non avrebbe riconosciuto la necessità per la scuola dell’infanzia, parte integrante del sistema educativo di istruzione e formazione secondo la vigente legge 30/2000, di uno spazio temporale per la progettazione educativa e per l’attività di formazione in servizio dei docenti.

Evidente il tentativo di abbassare la qualità dell’offerta formativa e di riproporre per la scuola dell’infanzia vecchi modelli di tipo assistenziale.

La ferma presa di posizione dei sindacati scuola ha fatto cambiare idea alla giunta regionale che, nella delibera che pubblichiamo, ha riunificato l’avvio dell’anno scolastico al 18 settembre per tutti gli ordini e gradi di scuola.

Roma, 15 luglio 2002

DELIBERA GIUNTA REGIONALE n. 904 del 12 luglio 2002

OGGETTO: Rettifica D.G.R. n.793 del 21.6.2002, relativa al Calendario scolastico 2002/2003. D. Lgs. n.112 del 31.3.1998, art. 138, comma 1, lett.d) e D.Lgs. n. 297 del 16.4.94, art. 74.

LA GIUNTA REGIONALE

SU PROPOSTA DELL'ASSESSORE ALLA SCUOLA, FORMAZIONE E LAVORO

VISTA LA DELIBERA GIUNTA REGIONALE n.793 del 21.6.2002, con la quale è stato stabilito il calendario scolastico per le scuole di ogni ordine e grado della Regione Lazio;

VISTA la comunicazione dell’Assessore alle politiche educative e scolastiche del Comune di Roma, che richiede di uniformare la data di apertura delle scuole dell’infanzia alle scuole di ogni ordine e grado, il giorno 18 settembre 2002, come previsto dalla citata D.G.R. n. 793;

RITENUTO opportuno dover aderire alla proposta e attesa l'esigenza di procedere con urgenza agli adempimenti relativi per dare certezze alle Istituzioni scolastiche, nella loro azione di programmazione;

ALL'UNANIMITA'

DELIBERA

1.di rettificare l'avvio dell'anno scolastico 2002-2003, per le scuole materne, dal giorno 9 settembre al 18 settembre 2002;

2.di dare immediata comunicazione della presente Deliberazione alla Direzione Generale dell'ufficio scolastico regionale del Lazio, per una precisa informazione a tutti gli operatori della scuola;

3.di pubblicare la presente Deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio

Comunicato stampa Cgil Scuola Lazio

La protesta che la Cgil Scuola, insieme a Cisl Uil e Snals, ha immediatamente opposto alla Delibera Regionale che prevedeva una apertura anticipata della Scuola dell'Infanzia, ha avuto i suoi effetti.

Venerdì 12 luglio, infatti, la Giunta regionale è stata costretta a rivedere la Delibera ed a disporre che anche per la scuola dell'Infanzia l'inizio delle lezioni sarà il 18 settembre.

In un momento in cui Diritti e "Qualità" sono sempre più messi in discussione, il risultato ci sembra sufficientemente positivo.