Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » TFA sostegno: i candidati con tre anni di servizio specifico ammessi alla prova scritta

TFA sostegno: i candidati con tre anni di servizio specifico ammessi alla prova scritta

Viene recepita con Decreto Interministeriale la norma prevista dal decreto scuola. Il punteggio del test preselettivo non sarà conteggiato ai fini della graduatoria di ammissione.

14/08/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

Con il Decreto Interministeriale 90 del 7 agosto 2020, i ministeri dell’istruzione e dell’università recepiscono la norma del Decreto Legge 8 aprile 2020, n. 22, convertito con modificazioni dalla Legge 6 giugno 2020, n. 41, in base alla quale accedono direttamente alle prove scritte del TFA per il sostegno i soggetti che nei dieci anni scolastici precedenti abbiano svolto almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive sullo specifico posto di sostegno del grado cui si riferisce la procedura. L’esonero è previsto anche per i candidati con invalidità uguale o superiore all’80%, secondo l’articolo 20, comma 2-bis della legge 104/92.

Per uniformare i punteggi di accesso alla graduatoria degli ammessi al corso, come da noi più volte sollecitato, il punteggio del test preselettivo non sarà computato ai fini della stessa graduatoria.

Gli atenei sono tenuti a riaprire i termini dei bandi per un periodo non inferiore a quattordici giorni.

Sono confermate le date delle prove preselettive definite con il Decreto Ministeriale 41/20.