Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Titoli per insegnare nelle scuole materne paritarie: le precisazioni del Miur

Titoli per insegnare nelle scuole materne paritarie: le precisazioni del Miur

Ufficio Scolastico Regionale Veneto - Circolare prot. n. 4304/D20 del 26.08.2004

15/09/2004
Decrease text sizeIncrease  text size

Il diploma di Maturità Magistrale ed il diploma di Scuola Magistrale, conseguiti entro l’anno scolastico 2001-2002, hanno valore di abilitazione ai fini dell’insegnamento nelle scuole materne paritarie. Il MIUR, infatti, con nota prot. 3070/A7a del 23.07.2004, indirizzata all’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, ha precisato che le disposizioni contenute nel C.M. n. 31/2003, di cui al punto 4.1, vanno applicate senza interpretazioni in quanto tale circolare ha il valore implicito di “interpretazione autentica della normativa in vigore”.

Di conseguenza l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto ha annullato, con circolare prot. n. 4304/D20 del 26.08.2004 indirizzata ai CSA e alla FISM del Veneto, una sua precedente nota circolare in cui veniva affermato l’esatto contrario. Vengono meno, quindi, anche le conseguenze di quel dispositivo dell’Ufficio Scolastico del Veneto secondo il quale nell’assunzione in scuole materne paritarie doveva esser data precedenza al personale in possesso di abilitazione specifica.

Considerato che la nota-circolare dell’Ufficio Scolastico per il Veneto aveva generato come conseguenza la messa in discussione del rapporto di lavoro del personale docente in servizio nelle scuole materne paritarie della regione, la precisazione del Miur fa definitiva giustizia e quindi rende esigibili i diritti dei lavoratori messi in discussione in maniera strumentale da alcuni gestori.

Roma, 15 settembre 2004