Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Un problematico avvio dell’anno scolastico: i sindacati chiedono un incontro al Ministro

Un problematico avvio dell’anno scolastico: i sindacati chiedono un incontro al Ministro

Trasferimenti, concorso docenti, organico ATA, assunzioni: questi i principali argomenti dell’incontro.

01/09/2016
Decrease text sizeIncrease  text size

FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal hanno deciso di chiedere un incontro alla Ministra Stefania Giannini. I sindacati della scuola sottolineano l’urgenza di questo incontro, motivato dalle varie problematiche che stanno emergendo dal mondo della scuola.

 

L’ordinata ripresa delle attività didattiche è, in effetti, messa in forse dal caos creato dalla disordinata gestione della mobilità, dall’andamento assai discusso del concorso per il reclutamento dei docenti, dalla gravissima insufficienza dell’organico ATA, dalle procedure per le assunzioni rese incerte dalle conciliazioni sulla mobilità.

Obiettivo dei sindacati è superare queste criticità attraverso un confronto serrato che porti all’individuazione di soluzioni condivise e rispettose delle aspettative dei cittadini e del personale della scuola.

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Loghi unitari

Roma, 1 settembre 2016
Sen. Stefania Giannini
Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca

Oggetto: richiesta incontro urgente

In relazione alle diverse problematiche connesse all’avvio dell’anno scolastico, con particolare riferimento a quelle che investono più direttamente la gestione del personale (mobilità territoriale, svolgimento procedure concorsuali, dotazioni organiche del personale ATA, assunzioni), a fronte delle numerose criticità riscontrate e dei riflessi che avranno sull’ordinata ripresa delle attività didattiche, si chiede alla S.V. di voler convocare un incontro con le scriventi Organizzazioni.

Segnalando l’assoluta urgenza di quanto sopra, si porgono distinti saluti

FLC CGIL
Domenico Pantaleo
CISL  Scuola
Maddalena Gissi
UIL  Scuola
Giuseppe Turi
SNALS  Confsal
Marco Paolo Nigi