Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Università » Abilitazione scientifica nazionale: il MIUR si adegua alla sentenza del Consiglio di Stato

Abilitazione scientifica nazionale: il MIUR si adegua alla sentenza del Consiglio di Stato

Chi ha ottenuto la maggioranza semplice di giudizi positivi deve essere abilitato.

26/07/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Con nota a firma del Direttore Generale, Daniele Livon, il MIUR ha comunicato che, ai non abilitati delle tornate 2012 e 2013 nonostante avessero il giudizio positivo espresso a maggioranza semplice dei 3/5 della Commissione nazionale, verrà modificato l’esito di tale giudizio.

La nota del MIUR, inviata ai candidati all’Abilitazione Scientifica Nazionale, giunge dopo la sentenza 5287/17 del Consiglio di Stato che riteneva illegittimo non rilasciare l’abilitazione scientifica nazionale a fronte di un giudizio positivo espresso dalla maggioranza di 3 commissari su 5.

Il Consiglio di Stato infatti ha disposto che l’efficacia dell’annullamento della norma regolamentare che prevedeva la maggioranza dei 4/5 dei commissari, disposta con sentenza 470/16 dallo stesso Consiglio di Stato, debba essere estesa automaticamente a tutti i candidati ricadenti nella medesima fattispecie.

Un altro tassello dell’ASN venuto giù e che sarebbe auspicabile portasse il MIUR a rivedere complessivamente il meccanismo.