Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

Home » Università » AFAM » AFAM e spese per il personale: un primo bilancio per il 2019

AFAM e spese per il personale: un primo bilancio per il 2019

Un'analisi dei pagamenti effettuati da NOIPA. Le conseguenze dei ritardi nelle nomine dei docenti delle graduatorie nazionali.

10/02/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

Nelle scorse settimane NOIPA, il sistema informatico che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha realizzato per gestire i processi di elaborazione, liquidazione e consultazione degli stipendi del personale della Pubblica Amministrazione, ha completato la pubblicazione dei dati relativi ai pagamenti del personale dipendente dalle istituzioni afam statali. Di seguito una prima analisi dei dati.

Spese per stipendi

Spese totali

Le spese complessive per stipendi sono state pari a € 412.045.312,92 così ripartite.

Categoria

Voce

Spesa (in euro)

Netto ai lavoratori

Stipendi netti

196.497.598,02

Ritenute fiscali, assistenziali e previdenziali a carico dei lavoratori

Irpef

53.911.464,12

Addizionale irpef regionale

4.240.074,38

Addizionale irpef comunale

1.880.280,928

Ritenute assistenziali e previdenziali a carico del lavoratore

31.075.577,30

Riscatti

158.069,97

Ritenute sindacali

495.958,20

Altre ritenute

6.196.442,95

TOTALE ritenute

97.957.867,84

Oneri riflessi

Ritenute assistenziali e previdenziali a carico del datore di lavoro

92.451.418,47

IRAP (Imposta Regionale sulle Attivita’ Produttive)

25.138.428,59

TOTALE oneri riflessi

117.589.847,06

TOTALE generale

412.045.312,92

Spese relative al personale docente.

Le spese per il personale docente sono così ripartite

Categoria

Voce

Spesa (in euro)

Netto ai lavoratori

Stipendi netti

167.321.440,15

Ritenute fiscali, assistenziali e previdenziali a carico dei lavoratori

Irpef

51.035.082,17

Addizionale irpef regionale

3.708.205,84

Addizionale irpef comunale

1.636.706,68

Ritenute assistenziali e previdenziali a carico del lavoratore

27.301.302,05

Riscatti

125.910,32

Ritenute sindacali

419.115,02

Altre ritenute

4.289.500,79

TOTALE ritenute

88.515.822,87

Oneri riflessi

Ritenute assistenziali e previdenziali a carico del datore di lavoro

80.354.156,46

IRAP (Imposta Regionale sulle Attivita’ Produttive)

21.867.048,58

TOTALE oneri riflessi

102.221.205,04

TOTALE generale

358.058.468,06

Spese relative al personale tecnico-amministrativo.

Le spese per il personale TA sono così ripartite

Categoria

Voce

Spesa (in euro)

Netto ai lavoratori

Stipendi netti

29.176.157,87

Ritenute fiscali, assistenziali e previdenziali a carico dei lavoratori

Irpef

2.876.381,95

Addizionale irpef regionale

531.868,54

Addizionale irpef comunale

243.574,24

Ritenute assistenziali e previdenziali a carico del lavoratore

3.774.275,25

Riscatti

32.159,65

Ritenute sindacali

76.843,18

Altre ritenute

1.906.942,16

TOTALE ritenute

9.442.044,97

Oneri riflessi

Ritenute assistenziali e previdenziali a carico del datore di lavoro

12.097.262,01

IRAP (Imposta Regionale sulle Attivita’ Produttive)

3.271.380,01

TOTALE oneri riflessi

15.368.642,02

TOTALE generale

53.986.844,86

Stipendi e nomine per l’anno accademico 2019/2020

Docenti

Come è noto le procedure per le nomine in ruolo del personale docente inserito nelle graduatorie nazionali, sono state espletate con grande ritardo soprattutto a causa della situazione di grave instabilità che ha vissuto il Ministero (crisi di governo ad agosto 2019, dimissioni del ministro Fioramonti a fine dicembre 2019, spacchettamento del MIUR in due ministeri). Le procedure per i docenti a tempo determinato saranno avviate in questi giorni.

Vediamo quali sono state le conseguenze di questa grave situazione sull’erogazione degli stipendi.

Ad ottobre 2019, ultimo mese dell’anno accademico 2018/19, NOIPA ha effettuato il pagamento di 6.873 stipendi di docenti. A partire dal 1° novembre 2019 sono andati in pensione 300 docenti.  Il MIUR, con nota 14953/19, aveva disposto la conferma dei docenti precari in servizio nell’a.a. 2018/19 in attesa delle nuove nomine. Al netto dei pensionamenti e dei posti occupati per trasferimento, erano previsti nel mese di novembre circa 6.500 pagamenti. In realtà i pagamenti sono stati 5.601, a conferma che in ben 900 casi vi è stata una sospensione nell’erogazione dello stipendio nonostante la conferma della nomina. La situazione si è stabilizzata nel mese di dicembre quando i pagamenti sono stati 6.521. Quindi tra 40 e 50 lavoratori di fatto non percepiscono lo stipendio da novembre a causa dei ritardi ministeriali.

Personale TA

Nel mese di ottobre 2019 (ultimo dell’anno accademico 2018/19), NOIPA ha effettuato 1794 pagamenti. Da novembre sono andati in pensione 52 lavoratori. Nello stesso mese NOIPA ha disposto 1.577 pagamenti. Nel mese di dicembre invece i pagamenti sono stati 1.807. La crescita rispetto ad ottobre è probabilmente determinata dall’aumento dei posti part-time.

Fondo di istituto

Un discorso a parte meritano le spese sostenute dalle istituzioni afam per le indennità e le attività finanziate dal fondo per il miglioramento dell’offerta formativa. Si tratta di risorse contrattuali la cui costituzione deriva da una stratificazione di norme che sono state ricostruite in una precedente notizia.

Nel 2019 il MIUR ha attribuito alle istituzioni

  • € 3.780.152, 38 quali economie del fondo di istituto relativo al 2018 (nota 1270/19)
  • € 11.732.163,00 relativi al fondo di istituto 2019 (dd 1859/19 e allegato)

per un totale di € 15.512.315,38. Le cifre sono al lordo delle ritenute fiscali, assistenziali e previdenziali a carico del dipendente.

I pagamenti sono stati pari a € 12. 476.997,65. Le risorse non spese che diventano economie che saranno riaccreditate nel 2020, risultano 3.035.317,73.

Dicembre è il mese in cui è stato effettuato il maggior numero di pagamenti, 4.845, seguito da agosto, 576 pagamenti, e novembre, 425 pagamenti.