Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Università » AFAM » AFAM: incontro al MIUR su DPR reclutamento e programmazione del sistema

AFAM: incontro al MIUR su DPR reclutamento e programmazione del sistema

L’Amministrazione ha manifestato condivisione sull’attualità di alcune emergenze e confermato la disponibilità a procedere con sistematicità.

29/11/2013
Decrease text sizeIncrease  text size

Il giorno 27 novembre 2013, si è tenuto l’incontro da noi richiesto al MIUR, alla presenza della Vice Capo Gabinetto dott. Montesarchio, del Direttore Generale MIUR AFAM dott. Civello e di alcuni funzionari dell’Ufficio Legislativo.

All’ordine del giorno il DPR su reclutamento e programmazione del sistema AFAM previsto dall’art. 2 commi 7 e 8 della L. 508/99.

Nella stessa giornata si era tenuta l’assemblea unitaria con i docenti precari interessati dalle novità della Legge 128/13, in particolare dall’art.19 e la relativa tempistica di attuazione connessa con il DPR in questione. In coerenza con il confronto assembleare, le problematiche emerse, le esigenze della decretazione “veloce” nel rispetto dei tempi fissati dalla legge stessa, abbiamo rappresentato al MIUR la necessità di procedere avendo presente il collegamento tra i provvedimenti e l’urgenza di portare a conclusione l’attuazione della riforma.

Il particolare momento che vive il Ministero con la prospettiva a breve di un nuovo assetto organizzativo, impone che per l’AFAM non si possa aspettare ancora la conclusione della riforma che ne consolidi l’identità e le peculiarità perché ciò impedirebbe definitivamente il naturale allineamento con il sistema che la stessa legge 508 ha tracciato, ovvero il sistema universitario.

L’Amministrazione ha manifestato condivisione sull’attualità di alcune emergenze e confermato la disponibilità a procedere con sistematicità.

L’incontro utile al primo confronto sul DPR è stato fissato per il prossimo 10 dicembre 2013. Saranno definiti nei prossimi giorni gli incontri per un confronto sulla decretazione attuativa della Legge 128/13.

Abbiamo inoltre esplicitato la nostra protesta per la mancata risposta alla "emergenza Pergolesi" evidenziando che nemmeno i diciotto mesi senza stipendio del personale a fronte di offerta formativa di alto profilo hanno prodotto una risoluzione degna della tanto sbandierata qualità artistica del nostro Paese.