Home » Università » AFAM » AFAM: le assunzioni del personale tecnico amministrativo autorizzate largamente insufficienti rispetto alle necessità delle istituzioni

AFAM: le assunzioni del personale tecnico amministrativo autorizzate largamente insufficienti rispetto alle necessità delle istituzioni

Il MEF impone un forte rallentamento dei processi di stabilizzazioni. Disattesi gli impegni assunti dal MIUR con le organizzazioni sindacali.

11/10/2017
Decrease text sizeIncrease  text size

In una precedente notizia avevamo informato dell’autorizzazione da parte del Consiglio dei Ministri all’assunzione di 103 unità di personale tecnico amministrativo. Al momento non si ha notizia della firma da parte del Presidente della Repubblica del relativo provvedimento.

Pesante è il taglio delle stabilizzazioni precedentemente comunicate dal MIUR alle organizzazioni sindacali. Infatti il ministero a fronte dei costi del personale cessato dal servizio, aveva quantificato in 168 unità le assunzioni possibili a parità di spesa.

Il Ministero dell’Economia e Finanze non ha perso occasione per operare l’ennesimo taglio, a dimostrazione non solo della debolezza del MIUR, la cui struttura amministrativa che segue il settore afam è ormai ridotta al lumicino, ma anche di un sostanziale disinteresse della politica e del governo verso questo settore.

La FLC CGIL metterà in campo tutte le azioni necessarie a tutela dei lavoratori e della funzionalità delle istituzioni accademiche.