Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Università » AFAM » AFAM: scelta delle sedi per contratti a tempo determinato a.a. 2015/2016

AFAM: scelta delle sedi per contratti a tempo determinato a.a. 2015/2016

Tempistica per i docenti inclusi nelle graduatorie nazionali ex L.128/2013: dalle ore 10,00 di martedi 20 ottobre alle ore 15,00 di giovedi 22 ottobre 2015.

20/10/2015
Decrease text sizeIncrease  text size

Con nota 12249 del 19 ottobre 2015 il Ministero ha diramato la tempistica e le istruzioni operative per la scelta delle sedi dei docenti che sono inclusi nelle graduatorie nazionali ex L.128/2013. La procedura da seguire è quella già utilizzata lo scorso anno ovvero, utilizzando le credenziali di accesso alla piattaforma informatica già attribuite nella fase di presentazione delle domande di partecipazione alla procedura per l'inserimento in graduatoria.

L'accesso alla funzione di scelta sedi sarà disponibile dalle ore 10,00 di martedì 20 ottobre alle ore 15,00 di giovedì 22 ottobre 2015.

Gli interessati indicheranno le proprie preferenze in stretto ordine di gradimento ed ogni altra indicazione richiesta nella scheda informatica. Nella scheda dovranno essere aggiornate tutte le situazioni modificate dalla presentazione della domanda ad oggi: recapiti, precedenze previste dalle normative quali L. 104/92 e in questo caso si dovrà inviare al Ministero la documentazione attestante i requisiti. In questo caso non è possibile presentare autocertificazione ma solo documenti in originale o copia conforme. Tutta la documentazione dovrà essere inviata entro la scadenza del termine previsto per la scelta delle sedi, ore 15,00 del 22 ottobre 2015, alla Direzione Generale all'indirizzo di posta elettronica: dgfis@postacert.istruzione.it.

Poiché la scelta delle sedi avviene senza che vi siano a disposizione tutte le sedi effettivamente disponibili, sarebbe opportuno che l'indicazione delle preferenze sia estesa a tutte le istituzioni, compresi gli Istituti Superiori di Studi Musicali ex IMP, fermo restando che, come da indicazioni ministeriali, saranno rese note al più presto le cattedre effettivamente disponibili.

Precisazione importante 

La mancata espressione delle preferenze non comporta la decadenza dal diritto al conferimento dell'incarico a tempo determinato ma soltanto, sulla base della posizione occupata nella graduatoria, l'assegnazione d'ufficio di una delle sedi residue tenendo conto per quanto possibile della viciniorietà alla residenza.

Per facilitare le operazioni di attribuzione delle sedi sarebbe importante che tutti i docenti inseriti nelle graduatorie partecipassero alle procedura di scelta della sede e chi non è interessato alla nomina lo comunichi contrassegnando la casella che trova nella scheda per la scelta della sede.

Dopo aver espletato la procedura ciascun interessato si deve preoccupare di controllare la situazione perché l'attribuzione della sede avverrà solo ed esclusivamente per via informatica con tutti gli adempimenti conseguenti.

La nota 12449 in ogni modo riporta puntualmente l'indicazione delle procedure e gli adempimenti che tengono in collegamento gli interessati e il Cineca che gestirà le operazioni.

Gli avvisi e le comunicazioni inviati nell'area riservata dell'interessato hanno, a tutti gli effetti, valore di notifica nei confronti dei docenti inclusi in graduatoria e interpellati ed esonerano l'Amministrazione da eventuali responsabilità conseguenti al mancato rispetto degli avvisi.

La mancata espressione di volontà nei termini indicati (dopo l'individuazione e l'attribuzione della sede)  sarà considerata d'ufficio come rinuncia all'incarico per l'anno accademico 2015/2016 e per l'intero anno non sarà più possibile ricevere contratti per quella stessa disciplina (codice/settore).

A conclusione della procedura di prima assegnazione della sede, acquisite le accettazioni e rinunce e tenuto conto di eventuali nuove sedi sopravvenute, si provvederà, d'ufficio, ad ottimizzare l'assegnazione stessa, sempre sulla base della posizione occupata nella graduatoria e secondo le preferenze espresse nella scelta delle sedi. A tal fine, è necessario che sia inserita l'accettazione dell'incarico per procedere alla eventuale ottimizzazione della sede assegnata.

Al termine della procedura di ottimizzazione, qualora risultino ulteriori sedi di rinuncia e/o disponibilità sopravvenute, queste verranno attribuite a scorrimento della relativa graduatoria. Nel caso non vi siano più aspiranti nelle graduatorie, le disponibilità residue saranno utilizzate dalle Istituzioni per il conferimento degli incarichi a tempo determinato agli aventi titolo inseriti nelle graduatorie di istituto ancora vigenti e, in mancanza, dalle graduatorie di Istituzioni viciniori.

L'individuazione con l'assegnazione della sede sarà effettuata in stretto ordine di graduatoria e comunicata come sopra riportato tramite procedura informatica accessibile con le medesime credenziali.

Le Istituzioni interessate avranno la visione degli incarichi conferiti accedendo al proprio sito riservato.

L'assunzione del servizio dovrà avvenire entro le quarantotto ore successive alla scadenza dell'accettazione dell'incarico e della sede assegnata pena la decadenza dall'incarico stesso; a tal fine le Istituzioni sede di assegnazione dei docenti inseriranno con l'apposita funzione, già in uso, la presa di servizio completando in tal modo la procedura.

Qualora il docente sia impossibilitato ad assumere servizio nei termini stabiliti e chieda il rinvio per le cause di impedimento previste dalla legge debitamente documentate, l'Istituzione, valutata la richiesta, inserirà la proroga indicando la data nella quale il docente assumerà servizio.

Il contratto individuale di lavoro sarà stipulato e sottoscritto nell'Istituzione di destinazione.

Per qualsiasi problema di carattere tecnico, nelle varie fasi della procedura, gli interessati potranno rivolgersi direttamente alla Consulenza del Cineca che offrirà la massima collaborazione e supporto.

L'avviso è pubblicato sui siti www.miur.it (home page e personale docente) e sul sito Afam/Miur