Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Università » AFAM » Anche i lavoratori dell’AFAM possono iscriversi ad un fondo di previdenza complementare

Anche i lavoratori dell’AFAM possono iscriversi ad un fondo di previdenza complementare

Il Consiglio di Amministrazione di Espero riconosce la possibilità a questi lavoratori di accedere al Fondo.

21/01/2008
Decrease text sizeIncrease  text size

Concluso l’iter procedurale, previsto dalle norme in vigore, ora anche i lavoratori AFAM possono esercitare il diritto ad iscriversi ad un fondo di previdenza complementare.

Con una recente delibera, infatti, il Consiglio di Amministrazione di Espero, ha riconosciuto la possibilità a questi colleghi di accedere al Fondo, secondo gli accordi istitutivi sottoscritti a suo tempo, nell’ambito dell’accordo quadro.

In questi giorni le sedi riceveranno gli opportuni materiali per assolvere a questa scelta che rimane del tutto volontaria.

I lavoratori dell’AFAM sono particolarmente avvantaggiati da questa decisione in quanto Espero è una realtà le cui dimensioni - 80.000 iscritti e un potenziale di crescita di oltre un milione di addetti - consentono economie di scala e qualità di investimenti non facilmente reperibili nel panorama dei fondi di previdenza complementare.

Come FLC Cgil siamo impegnati in una iniziativa di informazione e di invio di materiali affinché tutti possano cogliere tempestivamente l’opportunità offerta. Un’opportunità che guarda al futuro delle personale ed è rivolta a garantire a loro, come a tutti gli altri, una retribuzione pensionistica adeguata e sicura.

Roma, 21 gennaio 2008